Impollinazione Pinguicula

Da Wikiplants.

In questo tutorial fotografico impareremo, passo passo, come impollinare una pinguicula. In questo caso procediamo con una autoimpollinazione su una pinguicula messicana, ma lo stesso procedimento può essere attuato, in maniera simile,anche per effettuare incroci tra specie di pinguicule diverse (compatibilmente col cariotipo delle piante), avendo l'accortezza di estrarre il polline dalle antere di una pianta e di deporlo sullo stigma dell'altra.


1) Lo stelo floreale appena spuntato
2) Si vede lo sperone: li dentro si accumulerà il polline rilasciato dalle antere


3)Fiore aperto
4)Dettaglio stigma (parte femminile del fiore)


Impollinazione in atto!!
Appena il fiore sarà maturo (meglio sempre aspettare 2-3 giorni dalla completa apertura prima di effettuare l'impollinazione), tutto quello che dovremo fare è inserire uno stuzzicadenti (ma è possibile usare anche un lenza da pesca, in fil di ferro ed altro ancora) nella parte bassa del fiore (al di sotto dello stigma) per raccogliere il polline, dopodichè inserirlo delicatamente nella parte superiore, dove si trova lo stigma, per effettuare l'impollinazione.


I petali cadono
Se avremo operato correttamente, assisteremo alla caduta dei petali....


l'ovario si ingrossa
...poi all'ingrossamento dell'ovario...


La capsula ormai si frattura
.....ed infine ecco che l'ovario, ormai secco e ricolmo di semi, comincia ad incrinarsi, lasciando intravedere il ricco bottino.



Ecco il fiore reciso ed aperto, con all'interno i semi

Fiore con semi
Dettaglio semi




Voci correlate


Autori: Gianluigi "Er Biconzo" Piegari - Alessandro "aquilone" Balducci

Fonte IMG: Alessandro "aquilone" Balducci

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Libreria virtuale
Categorie delle Piante
Strumenti