Talea da foglia-Cephalotus

Da Wikiplants.


La talea di Cephalotus

Cephalara1.JPG

Come per la dionaea, per effettuare una talea di cephalotus,ci serve una foglia che abbia con se una piccola parte di cellule meristematiche, ovvero quella parte di tessuto biancastro alla base del Cephalotus follicularis

Per effettuare la nostra talea, potremo prelevare una foglia o anche un ascidio (anche questo può esser prelevato per effettuare una talea). Il picciolo della foglia è molto lungo quindi bisognerà prelevarlo totalmente fino a raggiungere il rizoma, è consigliabile utilizzare le foglie più grandi e mature, che sono di solito anche quelle più esterne; andando a prendere queste oltre alla possibilità di avere più probabilità di successo, si abbasserà anche il rischio di danneggiare la pianta madre. La foglia potrà esser strappata con delicatezza oppure recisa tramite un taglierino, il più vicino possibile al rizoma

Una volta prelevata la foglia, dobbiamo metterla nelle condizioni adatte abbastanza velocemente per non farla seccare: eventualmente, se non avete già preparato il vaso e dovete farlo al momento, avvolgete la foglia in carta umida mentre lo preparate.

Prendete un vasetto, riempitelo di torba e perlite e mettete al centro un po’ di sfagno vivo interrandolo un po’ con l’indice, dopodiché inserite la foglia di cephalotus all’interno dello sfagno per almeno la metà della sua lunghezza.

  • Mettete il vasetto in un sottovaso mettendogli un po’ d’acqua per rendere umido il substrato.
  • Ponetelo ora in zona luminosa, ma mai con sole diretto.
  • Pensate unicamente a rabboccare l'acqua nel sottovaso quando si esaurisce
Ecco il vasetto pronto ad accogliere le talee di Cephalotus
            
Talee di Cephalotus a dimora


Ecco le prime radichette: ATTENZIONE, FOTO A PURO SCOPO DIDATTICO, NON ESTRARRE MAI UNA TALEA DURANTE IL RADICAMENTO, POTREBBE COMPROMETTERNE LA RIUSCITA!
Dopo questo periodo se la vostra talea sarà attecchita noterete che la foglia sarà ancora verde ed integra, come appena prelevata: se sarà così, il vostro cephalotus starà producendo la sua radichetta.

Le foglie appariranno in un secondo momento, difatti il cephalotus inizialmente si concentrerà nello sviluppo di radici e di rizoma.


Dopo un paio di mesi inizieremo a vedere i primi risultati anche "esternamente", con la produzione di foglie ed eventualmente piccoli ascidi.


Voci Correlate


  • Autore: Lara Demetri
  • Fonte img: Lara Demetri - Egiziano
Strumenti personali