Nepenthes da garden center

Da Wikiplants.


Indice

Le Nepenthes da garden center

Al giorno d'oggi è facile imbattersi in una Nepenthes durante una visita ad un vivaio o garden center che sia. Notoriamente, i proprietari di garden center non sanno coltivare per nulla le nostre piante, e quindi i grossisti si sono specializzati nel fornire esemplari molto robusti.

Anni fa erano reperibili soltanto due ibridi: la N. x "Ventrata" (ovvero l'ibrido di N. ventricosa x N. alata) e la N. x "Miranda" (ovvero l'ibrido di ((N. maxima x N. northiana) x N. maxima) ).


Adesso per fortuna l'assortimento si è esteso notevolmente, con l'arrivo di nuovi ibridi, come la N. x "Rebecca Soper" (ibrido tra N. ventricosa e N. ramispina), la N. hookeriana (ibrido tra N. rafflesiana e N. ampullaria), N. x "Gentle" (ibrido tra N. fusca e N. maxima); ma anche di specie pure come la N. sanguinea (nello specifico viene commercializzato un clone molto robusto chiamato N. sanguinea "Black Beauty"). Il filo comune di tutte queste Nepenthes è uno solo: sono molto più semplici da coltivare rispetto alla maggior parte delle Nepenthes pure e più rare che possiamo trovare dai rivenditori specializzati, e quindi sono un buon punto di partenza per chi intendesse coltivare al meglio le Nepenthes .


Note

Appena portata a casa una Nepenthes, nel giro di alcuni giorni potrebbero seccare gli ascidi.
E' una cosa del tutto normale, causata dal cambio di ambiente, e non deve destare preoccupazione.
Una volta sistemata nella posizione ideale ed abituata, la pianta produrrà presto nuovi ascidi.

Nepenthes x "ventrata"

Pianta molto robusta e vigorosa,ha lower pitchers di colore rosso che tendono a scurirsi dopo qualche settimana dall’apertura.

Gli upper pitchers sono invece leggermente più piccoli ed affusolati, verdi chiari ed hanno, come tutti gli upper pitchers il caratteristico viticcio che gira su se stesso formando piccole spirali.
Essendo un ibrido tra N. ventricosa (Highland-Intermedia) e N. alata (Lowland-Intermedia), si comporterà come una Nepenthes Intermedia: sarà quindi molto adattabile a varie condizioni di coltivazione. Essendo una pianta molto robusta e veloce nella crescita, la coltivazione in terrario è quasi impossibile: nel giro di pochi anni può superare i 2 metri di altezza se ben coltivata.
Nei garden center viene sempre venduta col cartellino (ovviamente sbagliato) riportante "Nepenthes alata".
Se quindi avete comprato una Nepenthes alata in un vivaio/garden center, state pur certi che al 99% si tratterà di una N. x ventrata, mentre in rarissimi casi (il rimanente 1%) potrebbe trattarsi di uno qualsiasi degli altri esemplari di Nepenthes da garden con appioppato per sbaglio dal vivaista questo cartellino.

Nepenthes x "Ventrata", panoramica
Nepenthes x "Ventrata", dettaglio ascidio
Nepenthes x "Ventrata", dettaglio ascidio

Dovremo quindi privilegiare la coltivazione all'aperto, ritirandola in casa quando le temperature scenderanno sotto i 15 gradi.


Luce

L'ideale è una esposizione in pieno sole dal mattino fino alle 13 oppure dalle 14 fino al tramonto: una intera giornata di esposizione solare potrebbe bruciare ascidi e foglie.


Acqua

Si consiglia di innaffiare abbondantemente a giorni alternati, fin quando l’acqua non gocciola dai buchi sotto al vaso. Il sottovaso è facoltativo; è consigliato soprattutto nei mesi estivi quando l’acqua nel vaso evapora in poche ore, ma è importante evitare ristagni nei mesi più freddi.


Temperature

Tollera temperature comprese tra 15 e 35 gradi. Temperature più basse prolungate per più giorni portano al deperimento della pianta, con perdita di ascidi e bruciatura delle foglie.


Umidità

Questa Nepenthes si adatta a livelli di umidità non troppo elevati (anche 40-60% sono più che sufficienti).


Substrato

La maggior parte dei coltivatori è solito usare per le Nepenthes un mix di torba, perlite e bark in parti uguali. Per questa Nepenthes può bastare anche solo torba e perlite, ma è importante che la torba sia di buona qualità. Di solito il substrato nel quale si compra la pianta è discreto ed adatto alla coltivazione della pianta per almeno un anno.

Nepenthes x "Miranda"

Essendo un ibrido complesso tra maxima(Highland-Intermedia) e northiana(lowland), può esser coltivata come una Nepenthes Intermedia, questa pianta sarà meno tollerante verso il freddo (bisognerebbe restare al di sopra di 18 gradi). Per tutto il resto (acqua,,umidtà e substrato) vale quanto già detto per la N. x "Ventrata".

Nepenthes x "Miranda", panoramica
Nepenthes x "Miranda", dettaglio ascidio


Nepenthes x "Gentle"

Ibrido tra N. fusca (Highland-Intermedia) e maxima(Highland-Intermedia) molto bello e colorato, simile alla miranda per colorazione, si distingue da quest'ultima per la fitta peluria che presenta su ascidi e foglie. Può essere coltivata esattamente come la N. x "Miranda".

Nepenthes x "Gentle"
N.x "Gentle" - ascidio
N.x "Gentle" - ascidio

Nepenthes x "Rebecca Soper"

Ibrido tra N. ventricosa (Highland-intermedia) e N. gracillima (Highland) molto bello e robusto, gli ascidi, dapprima rossi scuri, prendo presto il colore nero proprio della ramispina. Tra gli ibridi da garden, è il più robusto alle basse temperature (tollera tranquillamente minime di 12 gradi). Per tutto il resto (acqua, umidità e substrato) seguire quanto detto per la N. x "Ventrata" .

N. x "Rebecca Soper"
N. x "Rebecca Soper", dettaglio ascidio

Nepenthes sanguinea "Black Beauty"

Unica tra le specie pure facilmente reperibili nei garden center, è una intermedia, ma questo clone selezionato si comporta più come una highland pura che come intermedia, tollerando temperature estremamente rigide per una Nepenthes (sono stati segnalati casi di persone che al sud italia, con inverni quindi non troppo rigidi, le hanno fatte svernare all'esterno, riparate soltanto da una Serra fredda. Si consiglia comunque di farla svernare a temperature non inferiori ai 15 gradi. Ha ascidi rossi facilmente distinguibili da quelli della N. x "Rebecca Soper" sia per la forma che per le tipiche macchiette rosse visibili sulla superficie interna dell'ascidio.

N. sanguinea
N. sanguinea, dettaglio ascidio


Luce

L'ideale è una esposizione in pieno sole dal mattino fino alle 13 oppure dalle 14 fino al tramonto: una intera giornata di esposizione solare potrebbe bruciare ascidi e foglie.


Acqua

Si consiglia di innaffiare abbondantemente a giorni alternati, fin quando l’acqua non gocciola dai buchi sotto al vaso. Il sottovaso è facoltativo; è consigliato soprattutto nei mesi estivi quando l’acqua nel vaso evapora in poche ore, ma è importante evitare ristagni nei mesi più freddi.


Umidità

Questa Nepenthes si adatta a livelli di umidità non troppo elevati (anche 40-60% sono più che sufficienti).


Substrato

La maggior parte dei coltivatori è solito usare per le Nepenthes un mix di torba, perlite e bark in parti uguali. Per questa Nepenthes può bastare anche solo torba e perlite, ma è importante che la torba sia di buona qualità. Di solito il substrato nel quale si compra la pianta è discreto ed adatto alla coltivazione della pianta per almeno un anno.


Nepenthes x "hookeriana"

Ibrido tra due specie lowland (N. rafflesiana e N. ampullaria) è l'unica tra le nepenthes da garden center ad esser candidata seriamente alla coltivazione in Terrario lowland: Difatti si comporta come una Nepenthes lowland, mal tollerando temperature al di sotto dei 20 gradi, e con un optimus intorno ai 26 gradi. Inoltre l'umidità deve essere molto elevata (l'ideale è al di sopra dell'80%) per favorire la crescita di questa pianta.

Nepenthes x "hookeriana"
Nepenthes x "hookeriana", dettaglio ascidio


Nepenthes 'Linda'

Cultivar di Toon Kuipers, recentemente messo in commercio in alcuni garden center. È un ibrido highland ottenuto dall'incrocio di N. x "Rebecca Soper" e N. Ventricosa 'red'. La crescita è vigorosa, con ascidi che sfiorano i 40 cm, e la sua adattabilità è tale da poterla coltivare con le stesse impostazioni di una x "Ventrata" o "Rebecca Soper".


Nepenthes 'Louisa'

Altro cultivar entrato in commercio nei garden center, registrato da Toon Kuipers. È un ibrido molto resistente nato dall'incrocio tra N. x "Rebecca Soper" e N. Hirsuta. I grandi ascidi (che possono misurare fino a 30 cm) sono color verde oliva, come il peristoma, sempre verde con rigature rosse, e all'interno presentano marcature rosso/viola. Sopporta bene temperature relativamente basse, fino a 10°C.



  • Autori: Dario "XerXers" Leone; Er Biconzo; Jimmi Clod
  • Fonte IMG: Dario "XerXers" Leone"; Sonia Ibelli (Sonia-80-pi), Antonio "muscipula59" Ghiazzi, Lamegrower
Strumenti personali