Antociani

Da Wikiplants.
S. flava var. atropurpurea, una pianta naturalmente ricca di antociani. foto di ottobre 2009 by Morghana

Gli antociani (dette anche antocianine) sono una classe di pigmenti idrosolubili appartenente alla famiglia dei flavonoidi.

Vediamo ora a cosa servono queste antocianine, perchè le piante non hanno questo pigmento unicamente per bellezza:

Le antocianine svolgono un ruolo importante soprattutto in piante giovani o con getti nuovi, proteggendole dai raggi ultravioletti quando la produzione di clorofilla e di cere non è ancora iniziata. A questo punto anche l'intera pianta può assumere una colorazione rossastra (come ad esempio i nuovi ascidi di sarracenia in formazione), che si riduce man mano che la produzione di clorofilla inizia. Grazie ai loro colori poi questi pigmenti hanno un ruolo rilevante nell'attrazione degli insetti, favorendo così la predazione (è quasi assodato che piante più colorate catturano più insetti). Hanno inoltre un importante ruolo per la protezione dal freddo: difatti le basse temperature distruggono la clorofilla e stimolano la produzione di antociani (ecco spiegato perchè in inverno le piante si arrossano anche se il Sole è poco). Anche la forte luce solare tende a distruggere la clorofilla, aumentando quindi la produzione di antociani. Gli antociani sono responsabili dell'intensa colorazione rossa di piante quali Sarracenia flava var. atropurprea o Dionea akai ryu e sono sono prodottida una reazione che avviene tra zuccheri e certe proteine nella linfa della cellula. Questa reazione non accade fino a che la concentrazione di zucchero nella linfa non è sufficientemente alta. Perché questa reazione si compia è necessaria anche la luce. Questo spiega perché gli ascidi delle piante coltivate in balcone (che prendono quindi Sole diretto solo da un lato) sono rosse sul lato esposto e verdi sul lato non esposto.


Esistono piante maggiormente ricche di antocianine (la loro produzione, oltre che dall'ambiente, è determinata anche geneticamente) ed altre meno (per quanto esporrete in pieno sole una Sarracenia flava var. flava, non diventerà mai rossa come una Sarracenia flava var. atropurpurea), mentre esistono piante, chiamate "Anthocyanin free" che addirittura sono prive di questo pigmento. Questa è una rara mutazione recessiva, non dissimile per risultato finale all'albinismo umano (dove è interdetta la produzione di melanina).


Voci correlate


Autore: Er Biconzo

Fonte IMG: Antonella "Morghana" Gorga

Strumenti personali