Benvenuto su Carnivorous Plants Italia. Se vuoi avere accesso completo, registrati cliccando qui.

substrato

substrato

Messaggioda David » 15/05/2012, 13:04

salve a tutti...
leggendo in giro e su wiki ho letto che esistono vari substrati...
se ho capito bene vive nella fascia montana di portogallo e marocco...
se cosଠfosse perch੠usare la torba nel substrato?
il fatto che si comporti come biennale-triennale mi fa pensare che sia legato al tempo di vita della stessa torba (che appunto ogni 2-3 anni va cambiata!!).
Poi la stessa torba non credo sia tipica dell habitat del droso... (ovviamente correggetemi se sbaglio!).
mi chiedevo se metterlo in un substrato 100% inerte-minerale sia una buona idea...
una cosa tipo perlite-pomice-pozzolana-ghiaino di quarzo-vermiculite (piccolissima quantità  per evitare che assorbendo troppa acqua crei marcescenza!).
lo stesso vale per la sabbia che trattiene troppo l acqua!
che ne pensate?
"Avvicina la cucina e l' amore con sconsiderato abbandono" Dalai Lama

GROWLIST
Avatar utente
David
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 1874
Iscritto il: 22/04/2010, 20:59
Località: Roma
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Titolo: Nano da giardino
Coltivatore: 15 giu 2009
Nome: David

Condividi su:

Condividi su Facebook Facebook Condividi su Google+ Google+

Re: substrato

Messaggioda saxcbr » 15/05/2012, 13:23

Ho pensato la stessa cosa leggendo in giro, anche se non l'ho direttamente legato durata torba - vita drosophyllum anche se avrebbe un qualche senso.

Io adesso ne ho 1 in un mix di torba + perlite + ghiaia + pomice (in pari quantità ) + pizzico di vermiculite.
Adesso ne ho altri 2 da rinvasare e volevo cambiare il substrato almeno per uno dei 2 togliendo la torba perchè ho guardato molte foto di droso in natura ed il terreno è molto ciottoloso/sabbioso e chiaro, molto + simile alla pomice per intenderci ed oltretutto non è acido.
Avatar utente
saxcbr
Utente
Utente
 
Messaggi: 1080
Iscritto il: 14/12/2011, 13:16
Località: Torino
Coltivatore: 0- 9-2010
Nome: Sara

Re: substrato

Messaggioda ice00 » 15/05/2012, 17:01

Di tutti i droso che ho piantato in vari substrati (anche solo minerali), purtroppo sono nati solo quelli su torba :piango:
--
blog piante carnivore: http://tiny.cc/xplant
blog netbook: http://eeepc901.altervista.org
Avatar utente
ice00
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 673
Iscritto il: 28/07/2010, 20:55
Località: Treviso
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Coltivatore: 13 mar 2010
Nome: Stefano

Re: substrato

Messaggioda David » 15/05/2012, 17:37

ice... scusa se mi impiccio... ma quanti ne hai piantati e in quali substrati?

perchè considera che io ho ipotizzato substrato pressochà© inerte ma devo informarmi sull' acidità \basicità  delle rocce di quelle zone... se non ricordo male sono Felsiche (ricche in SiO2) quindi acide... ma di geologia ne so ben poco... domani in biblio mi informo meglio a tal riguardo! :)
"Avvicina la cucina e l' amore con sconsiderato abbandono" Dalai Lama

GROWLIST
Avatar utente
David
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 1874
Iscritto il: 22/04/2010, 20:59
Località: Roma
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Titolo: Nano da giardino
Coltivatore: 15 giu 2009
Nome: David

Re: substrato

Messaggioda ice00 » 15/05/2012, 18:07

Tre vasi con lapillo/vermiculite/perlite/pomice: nessuna nascita.

Gli altri vasi (pi๠di una decina) sono con mix vari a base di torba (non mi son segnato la composizione sui vasi, andando per esclusione quando li disferò):
torba + perlite + ghiaino quarzo
torba + perlite + vermiculite + bark
torba + perlite + lapillo

la torba in questi è il componente principale come percentuale.

Su questi ho 4 nascite, di cui 2 piantine ormai in crescita sostenuta.
--
blog piante carnivore: http://tiny.cc/xplant
blog netbook: http://eeepc901.altervista.org
Avatar utente
ice00
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 673
Iscritto il: 28/07/2010, 20:55
Località: Treviso
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Coltivatore: 13 mar 2010
Nome: Stefano

Re: substrato

Messaggioda David » 15/05/2012, 20:06

ok... vediamo un po' di ragionare insieme allora...

la perlite è un inerte mentre gli altri componenti che hai elencato sono neutri tendenti al basico (il loro pH è circa 7-8). In questo caso nessuna nascita!

i restanti vasetti sono a base di Torba quindi con un pH estremamente basso (3,5-4,5) e una minima parte di minerali... come tu stesso hai detto sono nate 4 piantine di cui 2 con crescita sostenuta...

diciamo che teorizzavo che la nascita del Droso sia legato al pH... una specie di "stratificazione"...
"Avvicina la cucina e l' amore con sconsiderato abbandono" Dalai Lama

GROWLIST
Avatar utente
David
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 1874
Iscritto il: 22/04/2010, 20:59
Località: Roma
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Titolo: Nano da giardino
Coltivatore: 15 giu 2009
Nome: David

Re: substrato

Messaggioda ice00 » 15/05/2012, 20:25

Controllato pochi minuti fa: sono 5 i nati.

Effettivamente stavo pensando che conviene provare con tutto materiale inerte, tranne uno strato di mezzo cm di torba dove far nascere la piantina.
Comunque protebbe essere anche un problema di umidità , perchè indubbiamente con la torba il seme è molto pi๠bagnato che non direttamente sul materiale inerte.
--
blog piante carnivore: http://tiny.cc/xplant
blog netbook: http://eeepc901.altervista.org
Avatar utente
ice00
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 673
Iscritto il: 28/07/2010, 20:55
Località: Treviso
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Coltivatore: 13 mar 2010
Nome: Stefano

Re: substrato

Messaggioda David » 15/05/2012, 21:08

a tal riguardo potrebbe servire un imbibbitura?
per mantenere pi๠umido il substrato allora si può aumentare proprio il tenore di vermiculite e di sabbia!!!

se invece la cosa importante è l acidità  del substrato si potrebbe aumentare il quantitativo di rocce con alto tenore di silice (SiO2) come il porfido o il granito...

pareri?
"Avvicina la cucina e l' amore con sconsiderato abbandono" Dalai Lama

GROWLIST
Avatar utente
David
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 1874
Iscritto il: 22/04/2010, 20:59
Località: Roma
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Titolo: Nano da giardino
Coltivatore: 15 giu 2009
Nome: David

Re: substrato

Messaggioda egiziano » 15/05/2012, 23:47

Io ne ho uno solo di 10 cm. nato in autunno,ho adoperato solo torba acida per acidofile,la torba che si trova in tutti i garden,e perlite. Ma in percentuale di 40/60 torba e perlite,per rendere pi๠dreneto il terreno. Per ora cresce benissimo.in futuro penso che aggiungerò un chiodo arruginito.
Egiziano.
Avatar utente
egiziano
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1891
Iscritto il: 15/04/2010, 14:57
Località: Urbino (PU)
Coltivatore: 0- 0-2000

Re: substrato

Messaggioda David » 15/05/2012, 23:56

La mia idea era nata per cercare di rendere il droso una pianta perenne come è in natura invece che una bi-triennale...

ci dovrà  essere un motivo che lo fa crepare, no?
"Avvicina la cucina e l' amore con sconsiderato abbandono" Dalai Lama

GROWLIST
Avatar utente
David
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 1874
Iscritto il: 22/04/2010, 20:59
Località: Roma
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Titolo: Nano da giardino
Coltivatore: 15 giu 2009
Nome: David

Re: substrato

Messaggioda egiziano » 16/05/2012, 0:01

David ha scritto:La mia idea era nata per cercare di rendere il droso una pianta perenne come è in natura invece che una bi-triennale...

ci dovrà  essere un motivo che lo fa crepare, no?

Il motivo non è stato ancora scoperto,cera una bella discussione sul droso di erbi,ma non la ritrovo per linkarla.ma era sulle ipotesiil terreno dove abita non è stato ancora studiato ufficialmente,sembra sia molto rossa,da quଠl'ipotesi che ci sia ferro sul terreno.
Egiziano.
Avatar utente
egiziano
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1891
Iscritto il: 15/04/2010, 14:57
Località: Urbino (PU)
Coltivatore: 0- 0-2000

Re: substrato

Messaggioda David » 16/05/2012, 0:16

quella ricca di ferro è la zona del marocco... ma l andalusia e l aveo, o come si scrive, che sono le zone europee di crescita del droso non hanno questa caratteristica rossa...
il fatto è che non trovo nessuna grossa notizia riguardo la geologia di queste 2 zone...

il fatto è che pensando agli esperimento di Ice posso eliminare gli inerti e le rocce mafiche in favore di un substrato acido e privo di torba... sfruttando appunto le rocce felsiche...

ricapitolando:

esperimento A di Ice --> vari substrati a base di torba --> caratteristiche: basso pH, maggiore trattenimento dell' acqua --> 5 nati
esperimento B di Ice --> vari substrati minerale --> caratteristiche: Alto pH, bassissimo trattenimento di acqua --> 0 nati

mi chiedevo allora perchè non sfruttare entrambe le cose?
le rocce felsiche (porfido e granito) abbassano il pH e la sabbia con la vermiculite aumentano il ristagno idrico che, se ben bilanciato, non dovrebbe essere comunque eccessivo!
"Avvicina la cucina e l' amore con sconsiderato abbandono" Dalai Lama

GROWLIST
Avatar utente
David
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 1874
Iscritto il: 22/04/2010, 20:59
Località: Roma
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Titolo: Nano da giardino
Coltivatore: 15 giu 2009
Nome: David

Re: substrato

Messaggioda saxcbr » 16/05/2012, 0:52

Per quanto può servire nel subrato mix torba + perlite + ghiaia + pomice in parti uguali + pizzico di vermiculite e ne sono nati 3 su 6 per ora :)
Avatar utente
saxcbr
Utente
Utente
 
Messaggi: 1080
Iscritto il: 14/12/2011, 13:16
Località: Torino
Coltivatore: 0- 9-2010
Nome: Sara

Re: substrato

Messaggioda David » 16/05/2012, 0:59

a breve mi arrivano 3 semi.... 2 li metto nel mix sicuro... sperando che nasca qualcosa! :)
il terzo lo provo in un mix sperimentale... domani giro per centri edili cercando sabbia di quarzo, granito in varie pezzature e un blocco di porfido che dovrò sgretolare io! :)
poi vediamo che succede!
"Avvicina la cucina e l' amore con sconsiderato abbandono" Dalai Lama

GROWLIST
Avatar utente
David
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 1874
Iscritto il: 22/04/2010, 20:59
Località: Roma
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Titolo: Nano da giardino
Coltivatore: 15 giu 2009
Nome: David

Re: substrato

Messaggioda Sonia Wild » 16/05/2012, 11:51

il discorso droso purtroppo è infinito, in natura pare ci siano anche dei vermi che lo concimano...è un argomento difficile però...io personalmente li vedo star bene in toprba, ma è anche vero che dopo 3 anni muoiono, sicuramente innatura c'è qualcos che lo fa vivere ma non lo sappiamo ancora...
quindi boh, avanti con le sperimetazioni e vedremo :)
Avatar utente
Sonia Wild
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 3555
Iscritto il: 25/03/2010, 11:12
Località: PISA
Medals: 1
Amministratore (1)
Coltivatore: 01 gen 2009
Nome: Sonia

Prossimo

Torna a Drosophyllum

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron