Pagina 1 di 2

Torba Compo

MessaggioInviato: 12/02/2019, 22:20
da Nicotax
Sto rinvasando le sarracenie.
Dato che non mi bastava la torba apposita (credo della floramedia é scritto in piccolissimo) chea vevo, ho cominciato a girare alla ricerca di una torba di sfagno acida.

Quella che mi sembrava avesse l'acidita piu adeguata è questa "COMPO Gärthertorf Turbe Horticole" di cui a parte l'indice di Van Post che non è riportato, ha caratteristiche che rispettano i parametri delle torbe trovati dal link del forum alla voce torba.

Solo che mettendola nel vaso, diciamo spezzettandola, ho trovato un sacco ti torba molto fina ma con delle lunghe fibre. Qualcuno l'ha già usata o sa dirmi qualcosa?

Ecco qualche foto

A parte quella sul aborto nel vaso ce solo materiale molto fino, quella fuori di cui un esempio appeso al bordo e tutta la fibra che ho tolto da quella nel vaso.

Mi domando, è un trito e qualche pezzo di legno ha lasciato qualche fibra o la torba nel vaso è semplicemente legno tritato meglio?ImmagineImmagineImmagineImmagine

Inviato dal mio SM-T719 utilizzando Tapatalk

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 13/02/2019, 7:11
da picol
Innanzitutto ricorda sempre che i valori riportati sui sacchi sono medi: se la pala in una zona estrae ottima torba, puo' succedere che spostandola di 100 metri o più in profondità, estragga della schifezza. È per quello che torbe ottime a volte non sono granchè oppure torbe valutate come scarse sono più che buone. Puo' succedere di trovare molte parti fibrose o addirittura pezzi di legno anche grossini, nelle torbiere ci puo' finire o crescere di tutto. Io se trovo delle fibre, a meno che non siano enormi, le impasto lo stesso.
Sul wiki ho visto che la compo è valutata come sufficiente, fossi in te aumenterei un pò la percentuale di perlite.

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 13/02/2019, 10:37
da Nicotax
Grazie!

Mi ero preoccupato perché, le proporzioni nella foto ingannano, il vaso ha diamedrto maggiore di 20 cm e riempiendolo di torba una volta separata la fibra ne era rimasta, se vabene, poco meno di metà di torba.
È la prima volta che prendo un sacco di torba non preparata non mi aspettavo tanta fibra.
Ho provato a chiedere anche perché i valori riportati su wiki sono leggermente variati nel sacco.
Grazie del consiglio!
Quindi se una torba non è ottimale, aumentando la percentuale di perlite vado ad agire come nell'effetto complessivo per la pianta?

Inviato dal mio SM-T719 utilizzando Tapatalk

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 13/02/2019, 13:41
da picol
Aumentando la percentuale di inerte si evita la compattazione e, praticamente, si aumenta l'ossigenazione, per cui teoricamente si allunga la vita della torba. Questo usando anche l'acqua piu' pura possibile.

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 14/02/2019, 14:33
da Paolo CPI
Io non mi fiderei e quando leggo "ammendante" mi viene la pelle d'oca.
Cercherei "Torba Acida di Sfagno" a costo di prenderne un sacco da 250litri (che probabilmente non costa molto di più che un sacchetto da pochi litri di quella..) oppure chiederei aiuto a qualche coltivatore della zona e in zona Venezia ce ne sono veramente molti.

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 14/02/2019, 18:32
da picol
Piccola precisazione: con ammendante si intende un prodotto che migliora le qualita' organiche di un terreno, fondamentalmente quello che fanno, e per cui sono commercializzate, le torbe bionde. Discorso ben diverso se sul sacco ci fosse la dicitura NPK.

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 15/02/2019, 2:34
da Nicotax
Ok, quindi meno materiale organico che inizia lentamente a degradare e più ossigeno alle radici.
Comunque, curiositá, potrebbe essere che l'areazione ed in particolare l' ossigeno acceleri la degradazione?
Infondo le torbiere e paludi conservano resti animali e vegetali anche in virtú di un ambiente anossico.
Non sarebbe un problema, ho capito che ad ogni modo il prossimo febbraio rinvareró tutto avendo più cura nei materiali, ed anche per controllare come stanno i rizomi.

Si sto cercando di trovare qualcuno nei dintorni anche per il piacere di parlarne e di confrontarmi.
Solo che si nascondono, per ora ho visto una finestra in centro con una bellissima oreophila sul balcone, prima o poi intercetteró chi la cura, ed un ragazzo che lavora in un garden che quando gli ho detto che mi serviva una torba bionda più acida ha capito subito il perché.

Inviato dal mio SM-T719 utilizzando Tapatalk

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 15/02/2019, 7:16
da picol
Esatto nelle torbiere ad una certa profondita' non c'e' praticamente ossigeno. La coltivazione in vaso però è diversa (non solo per le piante carnivore), in natura in campo aperto si sviluppano relazioni tra piante,insetti, microflora, microfauna, funghi, batteri, scambi gassosi, simbiosi, antagonismi ecc ecc che in vaso non sono riproducibili. Io però queste cose le conosco a grandi linee, non ho le basi biologico-botaniche per poter approfondire seriamente :cry:

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 15/02/2019, 11:39
da Nicotax
Intanto ti ringrazio tanto dei consigli!
Si qui sia il consiglio sulla dionaea, che deve ancora ripartire con foglie e trappole ma sta gia lanciando un fiore. Aspetterò cresca di qualche centimetro prima di tagliarlo.


Inviato dal mio SM-T719 utilizzando Tapatalk

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 16/02/2019, 20:45
da Nicotax
Oggi ho invertito la direzione di ricerca, anzi che verso Venezia verso Udine.
Con buoni risultati.
Per chi della mia zona avesse bisogno ai vivai Barbazza a cordovado 15 danari netti.Immagine

Inviato dal mio SM-T719 utilizzando Tapatalk

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 17/02/2019, 8:40
da picol
Bel colpo! Ho provato a fare una ricerca col tasto "cerca" e qualche anno fa era considerata molto buona.

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 17/02/2019, 9:53
da Nicotax
Ovviamente é saltata fuori una volta che ho finito di fare i rinvasi dove mi serviva ma non c'è problema, è pronta per il prossimo Febbraio.
Ora di carnivoro da preparare mi mancano solo delle pinguicule. Wesser e, credo, Tina. Per la Tina devo ancora studiare bene quali materiali mi servono con la wesser ho tentato un esperimento.

Inviato dal mio SM-T719 utilizzando Tapatalk

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 17/02/2019, 17:02
da picol
Nicotax ha scritto:Ovviamente é saltata fuori una volta che ho finito di fare i rinvasi dove mi serviva

Normale amministrazione :D
Per quanto riguarda le pinguicule valuterei il substrato di solo inerte. Anni fa avevo una x tina in torba-perlite, crebbe bene e fiorì anche ma poi piano piano iniziò a deperire e praticamente svanì, ho il sospetto che la causa furono le larve di sciaridi che proliferano con la torba. Lo scorso anno invece mi regalarono una P. elizabethiae, messicana anche questa, era veramente microscopica e la provai a mettere in solo lapillo (frantumato con amorevoli colpi di mazzetta :D ) e non ci furono problemi.

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 18/02/2019, 9:41
da Nicotax
Volevo fare appunto una cosa molto più granulare che terrosa, ma solo inerte basta per tenere le radici bagnate?
Quindi dovrei fare una sabbia molto fine per appunto non lasciar seccare le radici.
Di solo una materiale o consigli qualche mix? E poi ci sono altre accortezze da tenere presente con un substrato del genere?
Non ho mai cresciuto nulla così , anche se ora pensavo di prendere tutte le grasse che girano per casa e dargli un substrato migliore di quei terricci che usa mia madre, per l'appunto di varie sabbie, comunque è una cosa che non ho mai fatto.
Invece con la wesser ho provato 1/3torba 1/3perlite ed 1/3quella sabbia grossolana che usa la protezione civile per i sacchi anti alluvione(di cui ne sono pieno per problemi con il canale qui dietro). Spero funzioni.

Inviato dal mio SM-T719 utilizzando Tapatalk

Re: Torba Compo

MessaggioInviato: 18/02/2019, 20:56
da picol
Non sono esperto di pinguicule, ma sono tanti i coltivatori che usano solo l' inerte. Chi fa dei mix con varie granulometrie chi come me (per quel poco che l' ho avuta) usa il solo lapillo, o chi per creare un effetto scenico usa il blocco di tufo, a tal proposito se provi a dare un' occhiata ai vecchi post ci dovrebbero essere anche delle belle foto. Come avrai visto le pinguicule hanno radici microscopiche, basta poca acqua che risale per capillarità.