Benvenuto su Carnivorous Plants Italia. Se vuoi avere accesso completo, registrati cliccando qui.

Rinvasi d'emergenza / fuori stagione

Rinvasi d'emergenza / fuori stagione

Messaggioda mccroskey » 16/10/2011, 13:05

Ciao a tutti! Ieri son passato in un garden vicino a dove abito, e mi è caduto l'occhio su un paio di piante carnivore (niente di che, una p. x "fake weser" e una u. sandersonii) e, anche considerato il basso costo, me le sono accaparrate. Ovviamente, soprattutto nel caso della pinguicula, il substrato fa ca****, e mi è venuto subito in mente di rinvasarla ora. Penso che questa sia una situazione che possa capitare a molti, soprattutto ai neofiti: acquistare una pianta carnivora in un pessimo substrato e di pensare al rinvaso, anche se è pratica comune quella di aspettare la bella stagione, anche nel caso di specie che non hanno una stagione di riposo. Tutta questa pappardella per dire cosa: quali sono le vostre esperienze con rinvasi d'emergenza? Avete avuto pi๠successo tirando a campare fino a primavera o vi è andata meglio con rinvasi "fuori stagione"?

Questo thread vorrebbe essere un punto di raccolta di varie esperienze, per ottenere una "media" in modo che chi è meno esperto possa avere un punto di riferimento "unico" per quanto riguarda problemi di questo tipo. Spero che la mia idea vi sembri valida!

Le mie esperienze finora sono queste:
- ibrido di sarracenia da garden comprato in agosto e non rinvasato: schiattato durante l'inverno
- altro ibrido di sarracenia acquistato e rinvasato in giugno: vivo e vegeto a distanza di due anni
- pinguicula fake weser acquistata ad ottobre e non rinvasata: schiattata molto in fretta
- drosera spathulata acquistata assieme alla pinguicula e trattata allo stesso modo: passata all'altro mondo altrettanto in fretta
- nepenthes x ventrata acquistata in ottobre e non rivasata: passata a miglior vita
- nepenthes x hookeriana e ventrata: acquistate in agosto e rinvasate: stanno alla grande
Avatar utente
mccroskey
Utente
Utente
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 07/10/2011, 11:42
Località: Castelfranco Veneto
Coltivatore: 0- 9-2008
Nome: Alessandro

Condividi su:

Condividi su Facebook Facebook Condividi su Google+ Google+

Re: Rinvasi d'emergenza / fuori stagione

Messaggioda Raistlin » 17/10/2011, 11:14

Se ci si accorge che una pianta stà  male per via del substrato , la cosa migliore è rinvasarla e non aspettare . Meglio rischiare con un rinvaso piuttosto che portare a morte certa una pianta.
Le sarracenie che da ottobre in poi entrano in riposo ,possono essere svasate per tutto l'inverno , ma è sempre meglio svasarle a fine inverno , per fare in modo che quando si svegliano abbiano le migliori condizioni di substrato possibile.
Per le pinguicole le cose cambiano , bisogna vedere se sono intermedie o tropicali , la fake weser la puoi tranquillamente rinvasare in qualsiasi mese dell'anno e trattare come una tropicale . La puoi rinvasare in un substrato 50% torba e 50% minerale
Per la sandersoni non mi preoccuperi poi molto , magari prenderei un pezzo di terreno con della utricularia sandesoni e lo metterei in un nuovo vaso , cosଠda farne uno in substrato nuovo ,tanto nel giro max di un anno avrai il vasetto popolatissimo . Solitamente i vasi delle utricularie sono i pi๠puliti nel senso che è difficile sentire un vaso di Utricularie puzzare.
"La magia è nel sangue, scorre dal cuore, e ogni volta che la usi una parte di te se ne va con essa. Soltanto quando sarai pronto a donare qualcosa di te senza ricevere nulla sarai pronto a utilizzarla."
Avatar utente
Raistlin
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 1375
Iscritto il: 26/03/2010, 0:04
Località: Torino
Coltivatore: 20 ago 2006
Nome: Francesco

Re: Rinvasi d'emergenza / fuori stagione

Messaggioda Aint » 12/11/2011, 16:44

ma che strano.. da quel che leggo tutte le piante che non hai travasato sono schiattate...

io ho amici che han comprato delle Dionaee nei garden e le han tenute nel substrato per 2 anni e non han mai accusato problemi!!!

anche per le sarracenie da garden un mio amico l'ha presa a metà  estate sempre da garden, smepre in condizioni pietose di luce acqua e tutto.. ma l'ha rinvasata a inizio primavera dell'anno dopo e non gli è morta..

al contrario io su un altra pianta (non carnivora) quando l'ho travasata nel periodo giusto mi è morta...
Avatar utente
Aint
Utente
Utente
 
Messaggi: 1422
Iscritto il: 02/09/2011, 16:55
Località: Casinalbo
Titolo: Nerd
Coltivatore: 21 mar 2011
Nome: Marco

Re: Rinvasi d'emergenza / fuori stagione

Messaggioda Er Biconzo » 13/11/2011, 2:08

Il rinvaso fatto nel periodo giusto è sempre la miglior scelta, ma quando è necessario farlo in periodi "non idonei", se si fa tutto con le dovute accortezze non si rischia praticamente nulla, a parte magari un pò di stress per la pianta (con eventuali ascidi pi๠piccoli ecc)
Avatar utente
Er Biconzo
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 7802
Iscritto il: 23/03/2010, 20:24
Località: Albano Laziale (ROMA)
Medals: 1
Amministratore (1)
Titolo: The Doctor
Coltivatore: 19 feb 2002
Nome: Gianluigi

Re: Rinvasi d'emergenza / fuori stagione

Messaggioda Aint » 13/11/2011, 3:44

e perchà© io con il rinvaso di una stella di natale effettuato l'anno scorso nel periodo indicato mi è seccato nel giro di un mese?? =(
Avatar utente
Aint
Utente
Utente
 
Messaggi: 1422
Iscritto il: 02/09/2011, 16:55
Località: Casinalbo
Titolo: Nerd
Coltivatore: 21 mar 2011
Nome: Marco

Re: Rinvasi d'emergenza / fuori stagione

Messaggioda HJ Kuz » 13/11/2011, 11:27

Perchè non siamo infallibili.. può succedere alle volte che facendo tutto nel verso giusto la pianta muoia (per attacchi di patogeni, perchè era già  troppo stressata o per altri mille motivi) o viceversa trattandola con meno cure sopravviva.
Certo facendo le cose nel verso giusto le possibilità  di sopravvivenza aumentano notevolmente ;)
Avatar utente
HJ Kuz
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 3777
Iscritto il: 29/05/2010, 22:01
Località: Firenze
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Titolo: High Jumper
Nome: Lorenzo

Re: Rinvasi d'emergenza / fuori stagione

Messaggioda Er Biconzo » 15/11/2011, 2:36

Quoto pienamente quanto detto da Lorenzo, in questi frangenti molto è determinato dalla "mano" dell'operatore, come a dire che in una operazione di bypass coronarico le probabilità  di successo sono molto pi๠elevate se ad operare sarà  uno staff preparato in cardiochirurgia rispetto ad uno staff preparato in imbottigliamento di yogurt :P
Avatar utente
Er Biconzo
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 7802
Iscritto il: 23/03/2010, 20:24
Località: Albano Laziale (ROMA)
Medals: 1
Amministratore (1)
Titolo: The Doctor
Coltivatore: 19 feb 2002
Nome: Gianluigi


Torna a Le vostre esperienze, scoperte, esperimenti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite