Benvenuto su Carnivorous Plants Italia. Se vuoi avere accesso completo, registrati cliccando qui.

Fibra di cocco

Fibra di cocco

Messaggioda Rey » 19/09/2011, 19:37

Ed eccomi qui, sono giunto anche io all'età  della sperimentazione :)
Da oggi do il via alla sperimentazione della fibra di cocco su tre specie di PC.
Sono una Drosera capensis, una Dionaea muscipula e una Sarracenia purpurea subsp. venosa.
Qua sotto le foto delle piante in questione e di mese in mese vi comunicherò il cambiamenti.

Ecco le foto allo stato attuale

Immagine



Immagine



Immagine

Avatar utente
Rey
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 1464
Iscritto il: 05/04/2011, 20:15
Località: Migliarino (FE)
Medals: 4
Contributo al WP (1) Video Tutorial (1) Secondo classificato (1) Webmaster (1)
Coltivatore: 0- 0-2005
Nome: Marco

Condividi su:

Condividi su Facebook Facebook Condividi su Google+ Google+

Re: Fibra di cocco

Messaggioda Pietro » 19/09/2011, 19:48

:applauso: l' idea non è male... sono curioso di come va a finire!
Avatar utente
Pietro
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 2071
Iscritto il: 07/09/2011, 15:44
Località: Sorbara (MO)
Highscores: 4
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Coltivatore: 15 mag 2011
Nome: Pietro

Re: Fibra di cocco

Messaggioda Jack1891 » 20/09/2011, 1:17

Le coltivi solo con fibra di cocco come substrato o è aggiunto in modo abbondante alla torba?
Avatar utente
Jack1891
Utente
Utente
 
Messaggi: 387
Iscritto il: 22/03/2011, 19:25
Località: Firenze
Coltivatore: 0- 5-2010
Nome: Jacopo

Re: Fibra di cocco

Messaggioda Rey » 20/09/2011, 1:27

Per ora solo cocco
Avatar utente
Rey
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 1464
Iscritto il: 05/04/2011, 20:15
Località: Migliarino (FE)
Medals: 4
Contributo al WP (1) Video Tutorial (1) Secondo classificato (1) Webmaster (1)
Coltivatore: 0- 0-2005
Nome: Marco

Re: Fibra di cocco

Messaggioda omino dei boschi » 20/09/2011, 4:00

Bravo Rey!
Io sto coltivalndo una Drosera capensis con substrato di fibra di cocco e perlite, ma molto meno della percentuale 50% - 50%, cioè di perlite ne ho utilizzata molto poca in quanto sembra che la fibra di cocco sia di per sè piuttosto auto-arieggiante. Inoltre il substrato in questione con la piantina piantina l'ho invasato in una fuscella, contenitore tutto bucherellato che si usa per contenere alcuni tipi di formaggio tipo ricotta. Tutto ciò alla fine della primavera. Posso dire che la pianta ha reagito benissimo: foglie belle rosse con gocce di colla che hanno catturato bene e addirittura nascita di due bei steli floreali! L'unica annotazione che mi sento di fare è che mi sembra che la crescita della pianta NON sia cosଠrapida come quella che ho messo a dimora in substrato torba - perlite. Per quest'ultima ho utilizzato il mix 50% - 50% e invasata anch'essa in fuscella. Le piantina in torba e perlite era leggermente pi๠cresciuta rispetto alla prima citata in fibra di cocco - perlite ma mi sembra proprio che abbia avuto uno sviluppo di crescita pi๠rapido. Devo dire che mi vergogno alquanto per non essere ancora riuscito a postare le foto ma lo farò davvero al pi๠presto!
Omino dei boschi
Avatar utente
omino dei boschi
Utente
Utente
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 23/03/2011, 6:43
Località: Aosta
Coltivatore: 0- 0-2006
Nome: Filippo

Re: Fibra di cocco

Messaggioda capensos » 20/09/2011, 8:12

Bella!!! Bravi ragazzi sperimentiamo il p๠possibile che alla fine spero uscirà  un alternativa valida alla torba io il cocco lo sto sperimentando su seedlings di dionaea (nati da seme però, non ne avevo proprio già  belle e pronte per rinvasarle) da una quindicina di giorni e ora stanno buttando fuori la 3 trappolina :)

"squat is the way"
Avatar utente
capensos
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 1415
Iscritto il: 31/03/2011, 8:43
Località: Ferrara
Medals: 2
Contributo al WP (1) Video Tutorial (1)
Coltivatore: 29 mar 2011
Nome: Giovanni

Re: Fibra di cocco

Messaggioda Er Biconzo » 20/09/2011, 19:20

Ottima iniziativa Marcolà¬, l'unica cosa è che per vedere risultati dovrai aspettare la prossima stagione vegetativa, visto che ormai il riposo si avvicina.

Mi raccomando non "spaventarti" quando vedrai seccume avanzare: con tutta probabilità  sarà  dovuto al riposo e non al substrato inadatto
Avatar utente
Er Biconzo
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 7802
Iscritto il: 23/03/2010, 20:24
Località: Albano Laziale (ROMA)
Medals: 1
Amministratore (1)
Titolo: The Doctor
Coltivatore: 19 feb 2002
Nome: Gianluigi

Re: Fibra di cocco

Messaggioda Simeth » 08/10/2011, 22:47

Il cocco è stato lungamente sperimentato per le Nepenthes, ed è sperimentato da me da due anni buoni, e da qualche coltivatore sul cpuk, per altri generi carnivori.

I risultati sono pressochà© identici sulle piante (le foto parlano chiaro) e il substrato ha enormemente meno problemi (niente alghe o schifezze varie). Vi è solo un'unica fondamentale differenza:
usando il cocco si impiega un sottoprodotto dell'industria alimentare, si ricicla un prodotto di scarto, piuttosto che contribuire a incentivare questo scempio ambientale che è lo sfruttamento delle torbiere, definibile senza mezzi termini come un sistematico sterminio di specie vegetali e animali e la distruzione di ecosistemi rari, delicatissimi e di notevole importanza dal punto di vista ecologico (sia per biodiversità , sia per il ruolo di pozzi-carbonio).

Le opzioni per non essere responsabili della distruzione di questi habitat ci sono, chi non vuole considerarle è semplicemente un assassino.

Ho diverse foto dei risultati visibili sia su facebook, che su altri forum esteri (come cpuk o swiss-carni) o italiani.
Immagine
Avatar utente
Simeth
Utente
Utente
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 16/06/2010, 16:19
Località: Lugano - Svizzera

Re: Fibra di cocco

Messaggioda Er Biconzo » 09/10/2011, 3:03

Quando la fibra di cocco costerà  di meno, sono certo che prenderà  sempre pi๠piede in coltivazione.
Alternative ce ne sono (anche il Moorland Gold da ottimi risultati), solo che al momento sono di difficile reperibilità  ed hanno ancora dei costi proibitivi rispetto alla torba (250 litri di torba costano anche solo 10€, il corrispettivo in fibra di cocco, in italia, costerebbe oltre 100€).
Quando le industrie ci verranno incontro fornendo a prezzi accessibili prodotti alternativi (parlo di alternativi per il semplice fatto che Sarracenie & Co. in natura si trovano in torbiere o terreni a composizione simile), non ci sarà  motivo per non passare a substrati alternativi, ma per il momento, purtroppo, la torba è ancora la strada pi๠semplice ed economica per coltivare piante carnivore
Avatar utente
Er Biconzo
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 7802
Iscritto il: 23/03/2010, 20:24
Località: Albano Laziale (ROMA)
Medals: 1
Amministratore (1)
Titolo: The Doctor
Coltivatore: 19 feb 2002
Nome: Gianluigi

Re: Fibra di cocco

Messaggioda Simeth » 09/10/2011, 9:57

Arrivati ad un certo punto non possiamo pi๠limitarci a farne un discorso a livello economico.

La gente deve capire e riconoscere l'altissimo valore delle torbiere e conseguentemente il disastro che provocano con la loro egoistica brama di poter tenere in vasetti di 10x10 piante evolutesi per sopportare ben altre condizioni.
Chi siamo noi per decidere e contribuire alla distruzione di certi ecosistemi solo perch੠non siamo disposti a spendere qualche centesimo in pi�
La torba ha dei validissimi sostituti e i prezzi non sono nemmeno cosଠesorbitanti (torbe di ottima qualità  venivano a costare prezzi per litro molto di pi๠della mia fibra di cocco, senza considerarne la durata sul lungo periodo che impone meno rinvasi).
Io non capisco e assolutamente non condivido questo tipo di atteggiamento: vi sono coltivatori pronti a spendere spropositi per poter ottenere microporzioni di piante í¢â‚¬Å“famoseí¢â‚¬, ma appena gli si dice di spendere qualche centesimo in pi๠per salvare animali, piante e un ecosistema intero allora sembrano tutti dei pezzenti che fanno la fame.
Se non si ha la disponibilità  per me non si coltiva o si coltiva di meno, dire io voglio coltivare, ma voglio usare la torba perchà© costa meno, non è altro che il tipico ragionamento che ha mandato e manderà  tutto in malora. A volte si è in obbligo di dover fare la cosa giusta e non la pi๠conveniente.
Io non voglio dover dire alle future generazioni í¢â‚¬Å“Ho contribuito ad annientare sistematicamente milioni di ettari di torbiere, perchà© volevo risparmiare 0.07 centesimi a litro.í¢â‚¬.


(PS. 250l/75l = 3.33, 3.33*11euro = 36.67Euro, siamo a circa 20 euro in pi๠col cocco, non so quanto valgano in italia ma qui ci mangi una pizza con una bibita...).
Immagine
Avatar utente
Simeth
Utente
Utente
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 16/06/2010, 16:19
Località: Lugano - Svizzera

Re: Fibra di cocco

Messaggioda Raistlin » 09/10/2011, 10:45

Off Topic
A parte il fatto che condivido pienamente il fattore ecologismo , sono contento per te se riesci a spendere 0,07 € al litro in pi๠rispetto alla torba , ma da noi in Italia le cose non sono rosee da questo punto di vista, la torba la troviamo in balle da 250 litri a 10€ e il cocco quando và  bene, lo si trova in sacchi da 50 litri a 12€ quindi per fare il pari di 250 litri di torba dovrei spendere almeno 60€
10€ / 250 litri = 0,04 al litro
60€ / 250 litri = 0,24 al litro
Permettimi di dire che non sono propriamente 7 centesimi
Se pur pochi magari per te , possono essere tanti per alte persone, e dare del pezzente non è un bel modo per esprimere la situazione .
Adesso non mi dire che vivi senza corrente elettrica , senza macchina ecc...
Tutti noi facciamo sacrifici per riuscire a tenere le nostre piante in forma ed in salute il pi๠possibile ed è per questo che i forum esistono e ci siamo preposti di dare una mano (il pi๠possibile) alle persone che vogliono avere informazioni utili per fare crescere nel modo migliore le piante carnivore .
Come ti ho detto capisco bene cosa dici , ma dato che la situazione non è bella economicamente un pò per tutti , ci si arrangia per far sopravvivere le passioni che abbiamo.
Molti di noi stanno solo ora provando il cocco come substrato , dato che i costi diminuiti rispetto a 2-3 anni fà  , lo permettono con pi๠facilità , ma non basta ancora dato che la differenza con la torba almeno quà  in Italia e ancora alta , e non si tratta di essere "pezzenti" .

Ritornando al topic
Bravo Rey sperimenta sperimenta , solo provando si possono trovare nuove soluzioni
Ovviamente aggiornaci su come procedono le cose
"La magia è nel sangue, scorre dal cuore, e ogni volta che la usi una parte di te se ne va con essa. Soltanto quando sarai pronto a donare qualcosa di te senza ricevere nulla sarai pronto a utilizzarla."
Avatar utente
Raistlin
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 1375
Iscritto il: 26/03/2010, 0:04
Località: Torino
Coltivatore: 20 ago 2006
Nome: Francesco

Re: Fibra di cocco

Messaggioda Simeth » 09/10/2011, 11:32

Raistlin ha scritto:Off Topic
A parte il fatto che condivido pienamente il fattore ecologismo , sono contento per te se riesci a spendere 0,07 € al litro in pi๠rispetto alla torba , ma da noi in Italia le cose non sono rosee da questo punto di vista, la torba la troviamo in balle da 250 litri a 10€ e il cocco quando và  bene, lo si trova in sacchi da 50 litri a 12€ quindi per fare il pari di 250 litri di torba dovrei spendere almeno 60€
10€ / 250 litri = 0,04 al litro
60€ / 250 litri = 0,24 al litro
Permettimi di dire che non sono propriamente 7 centesimi
Se pur pochi magari per te , possono essere tanti per alte persone, e dare del pezzente non è un bel modo per esprimere la situazione .
Adesso non mi dire che vivi senza corrente elettrica , senza macchina ecc...
Tutti noi facciamo sacrifici per riuscire a tenere le nostre piante in forma ed in salute il pi๠possibile ed è per questo che i forum esistono e ci siamo preposti di dare una mano (il pi๠possibile) alle persone che vogliono avere informazioni utili per fare crescere nel modo migliore le piante carnivore .
Come ti ho detto capisco bene cosa dici , ma dato che la situazione non è bella economicamente un pò per tutti , ci si arrangia per far sopravvivere le passioni che abbiamo.
Molti di noi stanno solo ora provando il cocco come substrato , dato che i costi diminuiti rispetto a 2-3 anni fà  , lo permettono con pi๠facilità , ma non basta ancora dato che la differenza con la torba almeno quà  in Italia e ancora alta , e non si tratta di essere "pezzenti" .

Ritornando al topic
Bravo Rey sperimenta sperimenta , solo provando si possono trovare nuove soluzioni
Ovviamente aggiornaci su come procedono le cose


Innazitutto dipende da quali marche acquistate, è ovvio che se andate a prendermi la Canna spendete uno sproposito per 3 pugni di cocco.

Secondariamente io non ho dato dei pezzenti a nessuno: io ho detto che c'e' gente che non si fa problemi a spendere cifre importanti (magari facendo anche sacrifici) per poter aggiungere un nuovo nome alle growlist, ma se si tratta di spendere qualcosa in pi๠per usare un substrato che non disintegra un ecosistema allora nessuno è pi๠pronto a sacrificarsi.

Il tuo discorso poi ritengo ricada sempre in quella forma di egoismo: tu dici che il cocco è costoso e allora non dobbiamo usarlo. Tu dici che condividi la preservazione delle torbiere, ma al contempo dici che per un tuo vizio, una tua voglia, un tuo desiderio, un tuo piacere (chiamalo poi come vuoi) sei tranquillamente disposto a demolire un habitat.
Diciamo che quanto hai scritto è riassumibile in "Sono pronto a disintegrare un habitat, e con esso innumerevoli specie di piante, animali, insetti, microorganismi e funghi, pur di poter tenere una pianta in vaso.". àˆ pi๠importante la pianta nel tuo vaso, che non le piante in natura o i loro habitat... Io noto un po' di incoerenza.

Senza contare la frase finale, se le nuove soluzioni si trovano, ma la gente non è disposta ad adottarle, tanto vale la sperimentazione.


(Entrando nel tuo off topic, io no, non ho una macchina e mi sposto a piedi, in treno o in bus. Ma questo appunto è OFF, e non ha senso discuterne).
Immagine
Avatar utente
Simeth
Utente
Utente
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 16/06/2010, 16:19
Località: Lugano - Svizzera

Re: Fibra di cocco

Messaggioda gio_mene » 09/10/2011, 11:49

Simeth perche non ci dici che marca di cocco usare, dove trovarla, come usarla (lavaggi, idratazione, mischiarla con perlite ecc...) quanto può durare, come rendersi conto di quando cambiarla, insomma un po di info in piu da uno come te che da quel che ho capito la usi molto...

ps. cercando di mantenere la discussione in piedi con toni pacati..:)
Avatar utente
gio_mene
Utente
Utente
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 21/10/2010, 15:16
Località: Bovolone (VR)
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Coltivatore: 0- 0-2010
Nome: Giovanni

Re: Fibra di cocco

Messaggioda Raistlin » 09/10/2011, 12:09

Se ti interessa la marca quella che ho visto è la Bio Bizz Coco Mix che se pur buona ,non costa neppure minimamente come la fibra di cocco prodotta dalla Canna che si paga 16-18€ il sacco da 50litri

Se io non sperimento non posso dire che per me và  bene e allora si sperimenta , come giustamente stà  facendo Rey.

Noto un certo nervosismo quando ti leggo , io non voglio assolutamente dire che quello che dici è sbagliato, suppongo sei un naturalista convinto ed in questo non posso darti che atto di quello che fai e dici , ma a me pare che se và  bene a te deve andare bene a tutti , sai perfettamente che non è cosଠe non lo sarà  mai , io stesso ho delle piante in cocco , ma stò provando dall'anno passato , e se continua cosଠ, passerò al cocco , ma se uno non prova non può sapere se per lui và  o non và  bene .
Se poi coltivare da 5 anni e aver fatto un solo rinvaso totale questa primavera , vuol dire distruggere un ecosistema , sicuramente lo stò distruggendo , ma stò cercando anche di vedere se il cocco lo posso adoperare senza che mi dia problemi , a me non basta leggere e dire si fà  cosà¬,io devo provare , passami la battuta, sono come San Tommaso se non lo vedo non ci credo, d'altronde se non ci fosse stato qualcuno che ha provato ad adoperare la fibra di cocco al posto della torba non ci sarebbe soluzione alla torba , adesso che si sà  che si può adoperare io la provo e poi se i risultati sono come tutti dicono la adopererò .

Dacci delle info su come adoperi tu il cocco (come detto da gio_mene) cosଠpossiamo vedere e confrontare le nostre esperienze
"La magia è nel sangue, scorre dal cuore, e ogni volta che la usi una parte di te se ne va con essa. Soltanto quando sarai pronto a donare qualcosa di te senza ricevere nulla sarai pronto a utilizzarla."
Avatar utente
Raistlin
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 1375
Iscritto il: 26/03/2010, 0:04
Località: Torino
Coltivatore: 20 ago 2006
Nome: Francesco

Re: Fibra di cocco

Messaggioda mordred90 » 09/10/2011, 12:28

ottimo marco, tienici aggiornati
:)
Avatar utente
mordred90
Utente
Utente
 
Messaggi: 2165
Iscritto il: 26/03/2011, 12:16
Località: palermo
Coltivatore: 0- 0-2010
Nome: Giulio

Prossimo

Torna a Le vostre esperienze, scoperte, esperimenti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti

cron