Benvenuto su Carnivorous Plants Italia. Se vuoi avere accesso completo, registrati cliccando qui.

Acquisto Impianto Osmosi Inversa in Campagna

Acquisto Impianto Osmosi Inversa in Campagna

Messaggioda giulio_splash » 17/03/2014, 19:42

Salve, vorrei acquistare un impianto ad osmosi inversa per le mie piante carnivore.
Prima di effettuare l'acquisto però vorrei capire bene cosa c'è da sapere e cosa mi occorre nelle mia situazione, per avere un impianto completo.
1) Partiamo prima dal luogo:
Le piante si trovano in campagna (io vivo in città).
L'acqua che utilizzerei è acqua di pozzo (che non ho mai fatto controllare, ma penso sia potabile, anche perchè i miei cani la bevono da un anno e crescono molto bene xD). C'è qualcosa che è necessario sapere, oppure va bene la mia acqua per l'impianto ad osmosi?
2) Quale impianto prendere? Non ho moltissime piante (almeno per il momento :roll: ), che attualmente, in estate, mi consumano circa 5 litri al giorno (valore piuttosto variabile, ma indicativamente va bene).
I miei occhi erano caduti su questo modello (principalmente per il prezzo):
http://www.acquaefiltri.net/web2/negozi ... -waterline
Può andar bene?
3) Manutenzione e costi periodici.
Una volta acquistato l'impianto, quali sono i pezzi da cambiare periodicamente? Mi sembra di capire che ci sono 2 filtri da cambiare ogni 10mila Litri e poi una membrana che non so ogni quanto va sostituita. Quindi prima di acquistare un impianto, vorrei sapere il costo annuale dello stesso, al di là della spesa iniziale (per sapere se effettivamente mi conviene o meno).
Inoltre ho letto di lavaggio della membrana...cos'è? ogni quanto si fa?
4) L'attacco: io in campagna l'acqua la prendo da delle "fontanine" che hanno un rubinetto classico per attaccarci la pompa (tipo questo: http://www.manualeidraulico.it/rubinett ... alcone.jpg). L'impianto ad osmosi dove posso attaccarlo? ci sono adattatori per attaccarlo a questo rubinetto?
5) La pressione. Come mi devo regolare col rubinetto? se è aperto al max, credo che la pressione sarà eccessiva per l'impianto.
6) L'ultimo mio quesito è la temporizzazione (in vista delle vacanze estive). Come si effettua? cosa mi occorre? Io possiedo dei bidoni vuoti (2 da 20l ciascuno) che potrei utilizzare come serbatoi d'acqua da riempire prima di partire per le vacanze. Cosa mi occorre per creare un impianto che rilasci acqua lentamente ogni giorno?

Perdonate tutte queste domande, ma ho già letto vari post in questo forum, ma non sono riuscito a trovare tutte le risposte, e ho le idee molto confuse.
Un enorme grazie a chi saprà aiutarmi ;)
giulio_splash
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 16/02/2014, 17:56
Nome: Giuliano

Condividi su:

Condividi su Facebook Facebook Condividi su Google+ Google+

Re: Acquisto Impianto Osmosi Inversa in Campagna

Messaggioda Paolo CPI » 17/03/2014, 21:30

Ciao Giuliano, aspettando la tua presentazione nell'apposita sezione, vedo di darti qualche risposta veloce.
1) Se hai solo quell'acqua c'è poco da fare. Naturalmente la qualità dell'acqua in uscita è influenzata dalla caratteristiche dell'acqua in entrata, ma alla fineandrà certamente bene.

2) Un impianto a 3 stadi come quello del link va più che bene. Impianti a 5 stadi sono richiesti per acque molto più sporche o laddove sia necessaria un acqua in uscita molto più pura. Ma non è il nostro caso.

3) Il lavaggio della membrana può essere periodico (3-4 mesi) ma non tutti gli impianti lo permettono. I filtri li cambi come dici tu al limite della produzione di 10000 litri e non "a tempo" (6 mesi) se non usi l'impianto moltissimo.

4) Solitamente il kit è fornito di una una serie di attacchi di varie misure e filettature. Altrimenti rivolgiti ad un negozio di idraulica. non sarà niente di dispendioso.

5) L'importante è che l'impianto abbia la pressione sufficiente in entrata per poter "lavorare" bene. Di solito deve essere di almeno 4 bar. Se fosse molto più alta ti devi munire di un regolatore di pressione da mettere a monte dell'impianto, tra rubinetto di apertura e impianto stesso.

6) Meccanizzare l'impianto è possibile ma non semplice e non ti vale al momento la spesa se hai poche piante. Quindi per ora passo ... cercati una persona che rabbocchi quanto serve ogni 2-3 giorni. :)

Paolo
Avatar utente
Paolo CPI
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 1739
Iscritto il: 28/02/2011, 10:30
Località: Trentino
Medals: 1
Secondo classificato (1)
Titolo: DR. GreenHOUSE
Nome: Paolo

Re: Acquisto Impianto Osmosi Inversa in Campagna

Messaggioda giulio_splash » 18/03/2014, 0:02

Ciao Paolo e grazie per avermi risposto! Ho proprio dimenticato di presentarmi, e ho provveduto ora!
1) Allora per l'acqua non sarei proprio obbligato, nel senso che volendo potrei attaccare l'impianto a casa e poi trasportare l'acqua in campagna, ma vorrei evitarlo se non è indispensabile. Se dici che andrà certamente bene anche quella di pozzo, tanto meglio.

2) Ottimo.

3) Ecco, nel caso dell'impianto sopracitato, è possibile lavare la membrana? è complicato da fare?
e poi, più o meno, quanto dura una membrana? sicuramente varierà in base alla marche(mi sembra di capire che le filmtec siano le migliori), ma giusto per avere un'idea.

4) Quindi in teoria si può attaccare normalmente ad un rubinetto classico, usarlo quando serve (tipo un'oretta per farmi un bidoncino da un litro) e poi staccarlo? è solo questione di adattatori?

5) La pressione è una cosa che devo controllare perchè non so di preciso quant'è. L'acqua dal pozzo viene presa da una pompa (che mio padre ha detto che dovrebbe lavorare a 2 atm ma non credo..il getto è molto forte, ma è un dato che dovrò capire di preciso nei prossimi giorni).

6) Ok, questo lascio perdere, tanto è il dato meno importante.

EDIT: forse c'è un problema con la pressione. Chiedendo a chi ha collaborato nel fare i lavori, mi è stato detto che la pompa dal pozzo lavora sotto le 3 atm.. Premettendo che prossimamente farò fare una misura accurata col manometro per avere il dato preciso, a questo punto mi chiedo: se la P è sotto i 3 bar, è tanto un problema? Il modello che prenderei io dichiara una Pmin di 2.6 bar... Quale potrebbe essere la differenza di rendimento e la qualità di acqua filtrata? Diminuendo la P, diminuisce anche la qualità di acqua filtrata o è solo un problema di quantità?
giulio_splash
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 16/02/2014, 17:56
Nome: Giuliano


Torna a Materiali, acqua, temperature e luce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti