Benvenuto su Carnivorous Plants Italia. Se vuoi avere accesso completo, registrati cliccando qui.

Dubbi su aldrovanda

Dubbi su aldrovanda

Messaggioda Paul94 » 17/09/2010, 13:17

Ciao a tutti, una settimana fa, ho ricevuto da un conoscente, un piantino di aldrovanda...
Ho letto in giro su internet che bisogna posizionarle in una palude o in un laghetto di acqua sporca....ma è vero??
Siccome non ho un laghetto, allora mi sono apprestato a prendere un contenitore e riempirlo di torba e poi riempire il tutto d'acqua....ho fatto bene???
C'è qualche altro metodo>??? Mi potete consigliare dei metodi per farla sopravvivere, dato che mi sembra un po' patita???
grazie
Avatar utente
Paul94
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 15/09/2010, 17:00
Località: Mondovì
Coltivatore: 23 ott 2009
Nome: Paolo

Condividi su:

Condividi su Facebook Facebook Condividi su Google+ Google+

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda .Pico. » 17/09/2010, 17:15

No, cosଠnon va bene.

Aldrovanda vesiculosa è facile da coltivare, ma devi per forza ricreare uno stagno abbastanza profondo con un ecosistema ben stabile.
Prima di acquistare la pianta devi lasciare che il tutto si stabilizzi naturalmente.

Nello stagno devono esserci altre piante acquatiche come ad esempio Juncus sp. e carici, e magari qualche galleggiante tipo Salvinia natans.
Il problema principale all'inizio è la crescita smisurata delle alghe, cosa che poi non avviene in un paludario ben avviato, per contrastarne la crescita puoi inserire nella vasca delle lumachine d'acqua e altri microorganismi che puoi trovare sul fondo di stagni e fossi (o farti dare da chi ha già  un paludario).
Se la vasca e le temperature lo permettono puoi metterci anche delle Gambusia.

Lo strato di torba sul fondo deve essere minimo, inoltre metti sul fondo anche foglie secche di piante palustri varie, recise già  secche dalla pianta, non essiccate successivamente (sennò arricchirebbero troppo l'acqua con la conseguente crescita smisurata delle alghe).

Pi๠sole riceve meglio è, però tieni pure presente che pi๠sole riceve pi๠alghe crescono...devi trovarti tu un "compromesso" anche in base alle dimensioni della vasca.
Avatar utente
.Pico.
Utente
Utente
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 15/04/2010, 19:22
Coltivatore: 19 giu 2004
Nome: Giordano

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda Paul94 » 17/09/2010, 17:32

bè, le foglie secche ci sono già ....
Le lumache sono proprio necessarie??
Avatar utente
Paul94
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 15/09/2010, 17:00
Località: Mondovì
Coltivatore: 23 ott 2009
Nome: Paolo

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda .Pico. » 17/09/2010, 17:36

Paul94 ha scritto:bè, le foglie secche ci sono già ....
Le lumache sono proprio necessarie??

Sଠma sono foglie di piante palustri? altrimenti non vanno affatto bene.
Non è che siano necessarie, ma dubito che tu riesca a non avere problemi di alghe senza.
Avatar utente
.Pico.
Utente
Utente
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 15/04/2010, 19:22
Coltivatore: 19 giu 2004
Nome: Giordano

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda Paul94 » 17/09/2010, 19:27

per le alghe credo che vada bene l'acqua ossigenata....c'è scritto su molti siti web...1 ml di H2O2 per ogni litro di H2O
Avatar utente
Paul94
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 15/09/2010, 17:00
Località: Mondovì
Coltivatore: 23 ott 2009
Nome: Paolo

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda Mr PC » 17/09/2010, 20:44

Paul94 ha scritto:per le alghe credo che vada bene l'acqua ossigenata....c'è scritto su molti siti web...1 ml di H2O2 per ogni litro di H2O

.... mmm io non mi fiderei a mettere acqua ossigentata in un paludario.. magari ti ucciderà  pure le lumachine ,però ti ammazza anche gli altri microorganismi dell'ecosistema .. se vuoi delle lumachine vai in un negozio di animali e chiedi se ti possono REGALARE un pò di lumachine che gli nascono immezzo alle piante per acquari che vendono ;) te le tireranno dietro vedrai hehe
Immagine
Avatar utente
Mr PC
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 1657
Iscritto il: 22/03/2010, 22:41
Località: Roma
Titolo: Mister
Coltivatore: 0- 6-2006
Nome: Luca

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda .Pico. » 18/09/2010, 13:12

Paul94 ha scritto:per le alghe credo che vada bene l'acqua ossigenata....c'è scritto su molti siti web...1 ml di H2O2 per ogni litro di H2O

Le alghe continuano a svilupparsi, in quel modo puoi eliminare qualche alga localizzata, dopo un paio di giorni ne crescerebbero altre.
Non ci sono scorciatoie.
Avatar utente
.Pico.
Utente
Utente
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 15/04/2010, 19:22
Coltivatore: 19 giu 2004
Nome: Giordano

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda Paul94 » 18/09/2010, 13:34

da quanto ho letto su internet le aldrovande prediligono le acque sporche,giusto? con dei "pezzi" di vegetali in decomposizione...è vero tutto ciò?
Avatar utente
Paul94
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 15/09/2010, 17:00
Località: Mondovì
Coltivatore: 23 ott 2009
Nome: Paolo

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda Dionysus » 18/09/2010, 16:52

Se vuoi qualche consiglio per instaurare l'equilibrio in vasca, sono a disposizione..
comunque la scelta di usare torba e acqua a contatto diretto è da escludere, perchè, nonostante sia povera d'azoto, la torba rilascia composti tali da favorire lo sviluppo algale. inoltre l'esposizione al sole comporta l'esplosione di volvox, ossia le classiche fioriture algali che colorano l'acqua di verde. al di là  del fatto estetico, ciò è dannoso per le piante, perchè, le alghe, essendo organismi pi๠semplici delle piante, compiono i loro processi pi๠velocemente di quest'ultime, che ne risultano sfavorite.

per creare al meglio le condizioni vitali di questa pianta, ti consiglio l'uso di un contenitore di almeno 50-60 cm di lunghezza, pi๠che altro per non creare danni, che sarebbero pi๠gravi in contenitori pi๠piccoli..
dopo di che, visto che l'aldrovanda necessita di anidride carbonica in soluzione acquosa, per compiere i processi fotosintetici, essenziali per il tigmotropismo, dovrai fornirgliela. ci sono i sistemi professionali a partire da 80€, ma ti propongo il mio, che con 2,50€, ci campi un mese.. ;) ecco il link per l'impianto fai da te.. è semplicissimo, molto pi๠semplice di quello che si vede..

come acqua dobbiamo orientarci verso l'acidità , sia per l'assimilazione dei nutrienti, sia per favorire l'assimilazione della CO2.. comunque, siccome l'aldrovanda necessita di microorganismi per cibarsi, ti consiglio di usare un 50% di acqua da un qualsiasi fiume (basta che sia pulito), e il restante 50% acqua osmotica. ricordati di rispettare questa proporzione per i cambi d'acqua futuri, per non alterare il pH e le concentrazioni di sali disciolti..
per il fondo, ti consiglio di recuperare ghiaia e ciottoli dal fiume stesso. favorisci la crescita spontanea di microrganismi..
nel caso tu non abbia un fiume nelle vicinanze, ti consiglio di recuperare della ghiaia da qualsiasi negozio d'acquari, prendi un paio di legni sempre nel negozio d'acquari, li metti in acqua dopo una bollitura di un paio d'ore (per spurgarlo dall'aria, mantenendo la torba contenuta in esso), e gli leghi sopra un paio di piante che comprerai dal negoziante.. chiedigli delle anubias..
al 90% porterai con te lumachine intestanti, microrganismi, nematodi, plantelmidi e quant'altro.
servirebbe della luce artificiale, e basterebbe anche solo una lampada da 24 watt, anche da tavolo, con luce 6500K..

se poi vuoi fare qualcosa in grande, puoi comprare delle uova di artemia salina sempre nel negozio d'acquari, metterle in una bottiglia d'acqua tagliata a metà , con 30g di sale da cucina, una luce sopra, e attendere 2-3 giorni. in questo modo si schiuderanno dei piccolissimi crostacei, l'artemia salina appunto, che aspirerai con una siringa e li inoculerai alla pianta..
per qualsiasi dubbio, ci siamo.. ;)
Immagine
Avatar utente
Dionysus
Utente
Utente
 
Messaggi: 157
Iscritto il: 28/07/2010, 23:56
Località: Ravanusa (AG)
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Coltivatore: 19 ago 2010
Nome: Luigi

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda Paul94 » 18/09/2010, 18:12

grazie, con questa domanda mi hai tolto gran parte dei dubbi....
Avrei ancora un po' di domande però: l'aldrovanda deve fare il riposo invernale oppure in alternativa la posso tenere in casa???
2) hai detto che l'aldrovanda necessita di microorganismi per cibarsi.....che cosa intendi?? che l'aldrovanda si ciba degli stessi, oppure i microorganismi la aiutano a digerire le sue prede??
grazie
Avatar utente
Paul94
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 15/09/2010, 17:00
Località: Mondovì
Coltivatore: 23 ott 2009
Nome: Paolo

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda picol » 18/09/2010, 20:41

intendeva che si ciba degli stessi, considera che l'aldrovanda e' considerata una dionea acquatica per la somiglianza delle trappole
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 2161
Iscritto il: 18/04/2010, 18:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: Fabio

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda Dionysus » 18/09/2010, 21:11

Nelle zone temperate la pianta va in riposo. Nelle zone, invece, tropicali la pianta non va in riposo..

Giusto picol, questi sono microorganismi che oltre a tenerti l'acqua pulita, fungono da sostentamento per la tua pianta..
Immagine
Avatar utente
Dionysus
Utente
Utente
 
Messaggi: 157
Iscritto il: 28/07/2010, 23:56
Località: Ravanusa (AG)
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Coltivatore: 19 ago 2010
Nome: Luigi

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda Dionysus » 18/09/2010, 21:18

Aggiungo questo articolo per specificare l'aspetto dei microrganismi acquatici..
Immagine
Avatar utente
Dionysus
Utente
Utente
 
Messaggi: 157
Iscritto il: 28/07/2010, 23:56
Località: Ravanusa (AG)
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Coltivatore: 19 ago 2010
Nome: Luigi

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda .Pico. » 18/09/2010, 21:29

Dionysus ha scritto:Nelle zone temperate la pianta va in riposo. Nelle zone, invece, tropicali la pianta non va in riposo..

Occhio che i principianti, se lo scrivi in questo modo, fraintendono.

Le Aldrovanda che crescono naturalmente in zone temperate necessitano di riposo invernale, quelle che crescono in zone subtropicali no.
Se ricevi una pianta come Aldrovanda vesiculosa e basta stai tranquillo che è temperata. Le forme subtropicali hanno sempre scritto "tropical/subtropical form" nella descrizione.
Avatar utente
.Pico.
Utente
Utente
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 15/04/2010, 19:22
Coltivatore: 19 giu 2004
Nome: Giordano

Re: Dubbi su aldrovanda

Messaggioda Dionysus » 18/09/2010, 21:40

Giustissimo.. Chiedo venia, intendevo dire: le piante delle zone temperate vanno in riposo.. le piante nelle zone tropicali non vanno in riposo..
Immagine
Avatar utente
Dionysus
Utente
Utente
 
Messaggi: 157
Iscritto il: 28/07/2010, 23:56
Località: Ravanusa (AG)
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Coltivatore: 19 ago 2010
Nome: Luigi

Prossimo

Torna a Aldrovanda

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron