Benvenuto su Carnivorous Plants Italia. Se vuoi avere accesso completo, registrati cliccando qui.

Semi Darlingtonia Californica

Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda Salva » 21/10/2015, 11:17

Ho aperto questo post per avere pareri e informazioni sui semi spediti da cikets (Fabrizio), penso che quasi tutti che hanno ricevuto i semi hanno seminato, anche cikets credo che ha seminato, però non ho avuto riscontri su come è andata la semina.
Nel post del mercatino avevo specificato di aver usato tre metodi di semina: Con sfagno abbondante, con poco e senza.
Ieri con la lente di ingrandimento ho notato che nella soluzione senza sfagno è spuntato un germoglio, forse sarà ancora presto per avere i risultati delle altre soluzioni, (non si riesce a vedere perché lo sfagno copre i germogli) ma a prima vista non si notano.

Immagine

Mi dispiace che la foto ha poca risoluzione e una pessima macro, ma non ho una macchina fotografica performante :(

Aspetto notizie da altri su questa esperienza.
Avatar utente
Salva
Utente
Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: 16/04/2015, 16:00
Località: Napoli
Nome: Salvatore

Condividi su:

Condividi su Facebook Facebook Condividi su Google+ Google+

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda picol » 15/11/2015, 13:52

Rispondo con un po' di ritardo, anch'io ho preso i semi da cickets e ho seminato su: torba/perlite, sfagno secco, sfagno vivo, ho sparso un qualche seme anche nella sfagnera che ho appena riavviato (per l'ennesima volta), e in cocco. Dopo tante semine andate male, spero sia la volta buona.
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 2377
Iscritto il: 18/04/2010, 17:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: Fabio

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda Muscipula » 15/11/2015, 15:38

Sto provando anche io con il metodo salva. Incrociamo le dita! :D

Inviato dal mio HUAWEI G510-0100 utilizzando Tapatalk
:evviva: :joy: ListGrowImmagine

Immagine
Avatar utente
Muscipula
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 497
Iscritto il: 14/04/2012, 15:45
Località: Siena
Highscores: 1
Titolo: Elfo (poco)domestico
Coltivatore: 0-10-2011
Nome: Laura

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda Salva » 15/11/2015, 21:20

picol ha scritto:Rispondo con un po' di ritardo, anch'io ho preso i semi da cickets e ho seminato su: torba/perlite, sfagno secco, sfagno vivo, ho sparso un qualche seme anche nella sfagnera che ho appena riavviato (per l'ennesima volta), e in cocco. Dopo tante semine andate male, spero sia la volta buona.


Fabio non ne parlavo più perché sembrava che l'argomento non interessava :?
Penso che è interessante sapere i risultati con vari metodi :)
Adesso le mie piccoline crescono :D sono circa una quarantina:

Immagine

Immagine

Se avete domande non esitate ;)
Avatar utente
Salva
Utente
Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: 16/04/2015, 16:00
Località: Napoli
Nome: Salvatore

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda picol » 16/11/2015, 7:16

A me personalmente la semina della Darlingtonia interessa molto. Ho provato tante volte, ma per cause personali, ambientali, animali, e di semi non proprio buonissimi, non e' mai andata a buon fine. I tuoi sono stati velocissimi nel germinare, io mi aspetto di vedere qualcosa verso primavera inoltrata. Hai usato il freezer cut, o un qualche stimolante o ormone? Lo chiedo per curiosita', in passato ho usato il 66f (NAA) con semi di piante non carnivore, con risultati non sempre buoni.
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 2377
Iscritto il: 18/04/2010, 17:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: Fabio

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda Salva » 16/11/2015, 10:43

Per questi tipi di semi quando sono freschi non deve essere usato il freezer cut, non hanno una corteccia dura, vanno seminati così come mamma natura li ha creati, devi preparare un recipiente con un primo strato di una buona torba e perlite, poi uno strato superficiale di solo torba finemente sminuzzata, (facendo attenzione che il tutto sia ben bagnato) ti aiuti con uno spruzzino a livellare il tutto, adagi i semi sulla superficie ed infine una piccola spruzzatina di torba sottile (passata a setaccio) la torba deve solo coprire leggermente i semi, bagni il tutto con uno spruzzino, il recipiente lo metti in una teca una miniserra o terrario (hanno bisogno di molta umidità e luce).
Questo è il metodo migliore adottato da me, nel primo post ho citato che avevo usato tre metodi, con molto sfagno poco e senza, le piantine sono nate con tutti e tre metodi, ma con lo sfagno vivo lo sconsiglio perché tende a formare una piccola gelatina che non fa bene alle piantule.
Spero che la spiegazione sia utile per te e chi legge questo post.
Preciso che questa soluzione è solo frutto delle mie sperimentazioni, riguardo al freezer cut è solo un mio parere che non va usato.
Avatar utente
Salva
Utente
Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: 16/04/2015, 16:00
Località: Napoli
Nome: Salvatore

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda Muscipula » 16/11/2015, 11:37

A mio modestissimo parere prima di dire che vanno seminati in un certo modo dobbiamo aspettare altre conferme.
1 eccezione non conferma la regola.
Ci sono troppi fattori ambientali e non che possono favorire o compromettere la germinabilità del seme.
:evviva: :joy: ListGrowImmagine

Immagine
Avatar utente
Muscipula
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 497
Iscritto il: 14/04/2012, 15:45
Località: Siena
Highscores: 1
Titolo: Elfo (poco)domestico
Coltivatore: 0-10-2011
Nome: Laura

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda Salva » 16/11/2015, 12:09

Muscipula ha scritto:A mio modestissimo parere prima di dire che vanno seminati in un certo modo dobbiamo aspettare altre conferme.
1 eccezione non conferma la regola.
Ci sono troppi fattori ambientali e non che possono favorire o compromettere la germinabilità del seme.


Infatti ho precisato:
Salva ha scritto:Preciso che questa soluzione è solo frutto delle mie sperimentazioni, riguardo al freezer cut è solo un mio parere che non va usato.

Con la mia spiegazione (del metodo adottato da ME) spero di non aver offeso altri che usano metodi differenti, non ho detto che va fatto così altrimenti chiedevo il permesso di fare un documento ufficiale.
Ho aperto questo post per raccogliere info sulla semina darlingtonia, e ho risposto a Fabio che chiedeva come ho fatto:

picol ha scritto:A me personalmente la semina della Darlingtonia interessa molto. Ho provato tante volte, ma per cause personali, ambientali, animali, e di semi non proprio buonissimi, non e' mai andata a buon fine. I tuoi sono stati velocissimi nel germinare, io mi aspetto di vedere qualcosa verso primavera inoltrata. Hai usato il freezer cut, o un qualche stimolante o ormone? Lo chiedo per curiosita', in passato ho usato il 66f (NAA) con semi di piante non carnivore, con risultati non sempre buoni.
Avatar utente
Salva
Utente
Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: 16/04/2015, 16:00
Località: Napoli
Nome: Salvatore

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda picol » 16/11/2015, 23:47

Ho chiesto se avevi usato ormoni et similia solo per curiosita', dettata dal fatto che a te sono germinati molto velocemente. Per cui , per ora, alle tue condizioni, il metodo migliore e' il classico sistema di semina, ora aspettiamo i risultati di Laura e (spero) i miei. Ho scritto "per ora", perche' sarebbe interessante confrontare anche le velocita' di crescita delle plantule nei diversi substrati, anche se la Darlingtonia e' molto lenta nella crescita. Il freezer cut si usa piu' che altro per "imbrogliare" i semi con un inverno artificiale molto piu' corto di quello che dovrebbe essere, oltre che per rompere i tegumenti piu' duri. Un altro modo per preparare i semi e' quello riportato in una vecchia discussione. Nel 2012 lo provai, ma con la semina non ebbi molta fortuna. Sarebbe interessante se anche altri coltivatori condividessero le loro esperienze e sperimentazioni.
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 2377
Iscritto il: 18/04/2010, 17:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: Fabio

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda Salva » 17/11/2015, 9:57

anche se ho ormoni di crescita non li ho usati, l'unica cosa che ho fatto, è quello di metterli in una teca con molta umidità e luce artificiale di un terrario accanto, circa 14ore al giorno, ottima quella discussione del 2012.
Avatar utente
Salva
Utente
Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: 16/04/2015, 16:00
Località: Napoli
Nome: Salvatore

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda picol » 18/11/2015, 6:12

Perfetto Salva, per cui confermi quello che ha scritto Erbi, cioe' che la Darlingtonia non ha assolutamente bisogno di una stratificazione a temperature freddissime.
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 2377
Iscritto il: 18/04/2010, 17:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: Fabio

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda Salva » 18/11/2015, 12:15

picol ha scritto:Perfetto Salva, per cui confermi quello che ha scritto Erbi, cioe' che la Darlingtonia non ha assolutamente bisogno di una stratificazione a temperature freddissime.


Posso solo confermare quello che ho fatto io, semina con semi freschi senza stratificazione, penso che la stratificazione con freezer cut si rischia di ammazzare i semi, una stratificazione a temperature freddissime non so :?
Avatar utente
Salva
Utente
Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: 16/04/2015, 16:00
Località: Napoli
Nome: Salvatore

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda picol » 18/11/2015, 12:50

Non credo che col freezer cut si ammazzino i semi, considerando che la Darlingtonia generalmente (ci sono popolazioni anche a livello del mare) viene da zone montuose che rimangono coperte da neve e ghiaccio per parecchi mesi. Comunque ancora complimenti per le nascite!
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 2377
Iscritto il: 18/04/2010, 17:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: Fabio

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda ice00 » 19/11/2015, 14:38

A differenza di molti qui, io ho ottenuto ottimi risultati con semi di Darligtonia solo su sfagno vivo, sia ti tipo piccolo, che quello lungo da sfagnera.
E' vero che lo sfagno può sommergere la pianta, ma secondo me la protegge meglio quando verrà il periodo estivo in cui c'è parecchio caldo. Anzio io ho sempre lasciato che lo sfagno le coprisse tutte senza preoccuparmi se prendevano o no il sole.

La differenza con quelle seminate su torba setacciata è stata notevole: poche nascite in torba e a distanza di 3 anni le piantine su torba sono ancora microscopiche mentre quelle su sfagno sono molto più grandi nonostante siano ancora parecchio sommerse dallo stesso.
--
blog piante carnivore: http://tiny.cc/xplant
blog netbook: http://eeepc901.altervista.org
Avatar utente
ice00
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 680
Iscritto il: 28/07/2010, 19:55
Località: Treviso
Medals: 1
Contributo al WP (1)
Coltivatore: 13 mar 2010
Nome: Stefano

Re: Semi Darlingtonia Californica

Messaggioda Salva » 19/11/2015, 18:46

ice00 ha scritto:A differenza di molti qui, io ho ottenuto ottimi risultati con semi di Darligtonia solo su sfagno vivo, sia ti tipo piccolo, che quello lungo da sfagnera.
E' vero che lo sfagno può sommergere la pianta, ma secondo me la protegge meglio quando verrà il periodo estivo in cui c'è parecchio caldo. Anzio io ho sempre lasciato che lo sfagno le coprisse tutte senza preoccuparmi se prendevano o no il sole.

La differenza con quelle seminate su torba setacciata è stata notevole: poche nascite in torba e a distanza di 3 anni le piantine su torba sono ancora microscopiche mentre quelle su sfagno sono molto più grandi nonostante siano ancora parecchio sommerse dallo stesso.


Ciao Stefano.
Anche io ho messo i semi in sfagno vivo con buoni risultati, però ho perso qualche seme, perché lo sfagno mi ha sradicato i semi dalla torba, anche perché nello sfagno si è formata un poco di gelatina che ha soffocato alcune piantule, al momento la crescita e uguale sia con o senza sfagno, vedremo più in la.
Ma la cosa interessante: Hai fatto la stratificazione o no?
Avatar utente
Salva
Utente
Utente
 
Messaggi: 167
Iscritto il: 16/04/2015, 16:00
Località: Napoli
Nome: Salvatore

Prossimo

Torna a Darlingtonia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron