Benvenuto su Carnivorous Plants Italia. Se vuoi avere accesso completo, registrati cliccando qui.

Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda Roberto73 » 16/06/2016, 21:39

Salve a tutti.
Questa è la mia sarracenia che sta un po' male
Immagine
Vi sarei grato se poteste darmi qualche suggerimento.
Siccome, mi si stavano ingiallendo alcuni ascidi ed altri nuovi ne spuntavano.. ho potato quelli vecchi per consentire agli altri di svilupparsi. Il problema è che non si riescono a sviluppare ed aprire come quelli che si sono seccati.
Ultima modifica di Roberto73 il 16/06/2016, 21:58, modificato 1 volta in totale.
Roberto73
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 16/06/2016, 9:38
Nome: Roberto

Condividi su:

Condividi su Facebook Facebook Condividi su Google+ Google+

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda Muscipula » 16/06/2016, 21:47

Effettivamente è molto fitta. Ma gli ascidi non sviluppano bene, fanno anche le "vele" di solito è sintomo di poca luce.
Non basta una zona luminosa meglio è sole diretto per diverse ore al giorno. Pieno sud (magari abituata gradulamente).
La tieni in casa? sembra una finestra o una veranda. MAI vanno tenute in casa, nè d'estate nè d'inverno.
Acqua demineralizzata 2 dita costanti nel sottovaso (quello che hai va bene per quel vaso).
Tagliare gli ascidi secchi va bene.
La torba non sembra il massimo ma non credo che tu ne abbia altra per fare un travaso (torba bionda acida di sfagno) e comunque non è il periodo adatto per fare i travasi. Meglio aspettare il riposo vegetativo (gennaio/febbraio) per travasare.

Tienici aggiornati.
:evviva: :joy: ListGrowImmagine

Immagine
Avatar utente
Muscipula
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 497
Iscritto il: 14/04/2012, 15:45
Località: Siena
Highscores: 1
Titolo: Elfo (poco)domestico
Coltivatore: 0-10-2011
Nome: Laura

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda Roberto73 » 16/06/2016, 21:54

La torba ce l'ho.
Però l'anno scorso trapiantai la drosera verso marzo/aprile e solo dopo scoprii che il periodo era sbagliato!
Penai tanto, sperando che sopravvivesse.. Così adesso quella cosa la so.
L'ho già messa fuori, perché più frequentata da "cibo". Speriamo bene.
Grazie mille.
Roberto73
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 16/06/2016, 9:38
Nome: Roberto

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda Roberto73 » 03/07/2016, 9:41

Buongiorno a tutti!
Volevo informarvi che dopo aver seguito i vostri suggerimenti, mettendo la pianta all'aperto, questa mattina ho notato segni di miglioramento!
Infatti la piantina che aveva difficoltà a sviluppare l'imbuto facendo "le vele", ha iniziato a rigonfiarle. Nella foto di seguito potete vederlo.

http://www.cpitalia.net/cpimage/images/sarracenie.jpg

Quindi.. grazie mille.
Roberto
Roberto73
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 16/06/2016, 9:38
Nome: Roberto

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda Prompt » 03/07/2016, 15:02

Ricorda che tutte le Sarracenia devono stare fuori tutto l'anno.

Prompt
"il mondo è pieno di meraviglie
siamo noi che non siamo più
capaci di meravigliarsi"
Avatar utente
Prompt
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 1850
Iscritto il: 15/04/2010, 14:50
Località: Roma
Medals: 2
Contributo al WP (1) Webmaster (1)
Nome: Gianni

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda Roberto73 » 30/07/2016, 19:46

Salve a tutti.
Credo di aver scoperto un buon motivo per tenerle tassativamente all'aperto!
Una sera mi sono imbattuto in uno stupendo documentario sulle piante carnivore... e tra le altre cose ho imparato che per nutrirsi, non basta che la preda rimanga intrappolata nell'imbuto: la pianta per poter assimilare i nutrienti ha bisogno dell'opera di un insetto, che effettui la prima fase di digestione e questo.. altro non è che la larva di zanzara!!!!
Ho caricato nuove foto, che mostrano il benessere della nuova posizione assolata!
Ancora grazie.
Roberto73
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 16/06/2016, 9:38
Nome: Roberto

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda picol » 31/07/2016, 9:39

Si la purpurea assimila le sostanze nutritive grazie all'azione di batteri, a differenza delle altre Sarracenia che invece secernono liquidi digestivi. Ricorda che tutte le piante temperate (quelle che fanno il riposo invernale) devono stare fuori sempre.
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 2379
Iscritto il: 18/04/2010, 17:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: Fabio

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda Roberto73 » 18/12/2016, 19:49

Buona serata a tutti!
Le mie piantine carnivore stanno complessivamente bene... e la maggior parte di esse si trova fuori.
Però qui a Roma fa talmente freddo, che ho provato a metterle in una di quelle serre con busta di nylon ed eventualmente telo..
Poiché la base è sempre con acqua.. non vorrei che in una di queste notti geli l'acqua ed anche le piantine!
Ne ho una dentro, perché mi sembra viva meglio: è una dionea, perennemente in fiore.
Sempre grato per i vostri consigli.
Se non ci sentiamo prima,
auguri di buone prossime feste.
Roberto
Roberto73
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 16/06/2016, 9:38
Nome: Roberto

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda picol » 18/12/2016, 22:46

La dionea puo' saltare uno-due riposi invernali, ma poi dovra' farli altrimenti rischia di non vegetare piu' bene in primavera. Stesso discorso per le sarracenia, delle serrette che parli ne ho avute anch'io e vanno bene a patto di ricordarsi di aprire il telo per il ricambio d' aria, io lo tenevo sempre aperto a meta' oppure proprio del tutto arrotolato. Se la torba gela non e' un problema, al massimo puoi spostare le piante la notte in un locale non riscaldato (garage ecc), ma poi di giorno fuori. Stamattina ho fatto un giro e ho trovato i vasi congelati (circa -2 questa notte), e anche lo sfagno era praticamente pietrificato, l'importante e' che non rimangano ghiacciati per molti giorni o si rischiano dei danni da disidratazione.

Buone feste anche a te!!!
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 2379
Iscritto il: 18/04/2010, 17:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: Fabio

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda Roberto73 » 10/07/2017, 9:12

Salve a tutti.
Eccomi di ritorno dopo un po' di tempo, nuovi acquisti e qualche dubbio di coltivazione!
Come più volte suggeritomi, ho spostato tutte le piante all'esterno; inizialmente erano in un posto soleggiato, in seguito, visto uno stato di sofferenza, l'ho poste in una zona che riceve il sole prevalentemente di mattina. L'innaffiamento è più abbondante (di norma tutte le sere) e fatto bagnando con acqua demineralizzata la pianta stessa, poichè ho notato che la terra a fine giornata è alquanto arsa. Ho notato quanto segue:
la drosera, da quando è fuori, ha mostrato un notevole impulso a crescere (forse a causa dei numerosissimi moschini che cattura): si è allungato il fusto e presenta sempre nuove foglie, sebbene quelle più vecchie si colorano di bruno velocemente.
Le sarracenie, fintanto che vengono innaffiate con regolarità (riempendo anche i calici di acqua), godono di una buona crescita e generano nuovi calici.
I nuovi acquisti: nepenthes e pinguicula (di cui due esemplari si sono seccati), come le sarracenie sono molto dipendenti dalle frequenti innaffiature/nebulizzazioni e dalla posizione luminosa ma non assolata.
Lato dolente sono le dionee: delle tre piantine che avevo reinvasato e mi sembrava godessero di buona salute, me ne è rimasta solo una, e non so dire se questa affermazione è ancora vera.
Da dire che prima dello spostamento, una delle tre piantine l'ho trovata sradicata (probabilmente a causa di qualche uccello in cerca di larve o vermi); ho rimesso le radici sotto terra, e vi è stato un periodo di alternanza tra ripresa e peggioramento delle condizioni... poi la scomparsa.
Stavo pensando di riportare le piante in una zona interna, più fresca e più protetta!
Grazie per qualsiasi ulteriore consiglio, vogliate darmi.
Le foto seguenti documentano lo stato di questi giorni.
Le dionee:
Immagine Immagine
Le drosere:
Immagine
Le sarracenie e le altre:
Immagine Immagine
Roberto73
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 16/06/2016, 9:38
Nome: Roberto

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda Fede.Psnt » 10/07/2017, 15:32

Che torba stai utilizzando?
Che acqua stai utilizzando?

In questo periodo devi mettere molta più acqua nel sottovaso. Quindi procurati un sottovaso più alto di quello che hai adesso.

Non dare acqua negli ascidi di Sarracenia, solo alla purpurea.

La Nepenthes non vuole molta acqua. Toglila da lì e bagna da sopra quando il substrato è secco o metti poco nel sottovaso (deve stare sola in quanto le altre piante richiedono un alto apporto idrico) e ne rimetti di nuovo quando si asciuga.


Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Fede.Psnt
Utente
Utente
 
Messaggi: 245
Iscritto il: 13/04/2017, 15:09
Località: Siderno (RC)
Coltivatore: 25 mar 2015
Nome: Federico

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda picol » 10/07/2017, 22:50

Correggerei un paio di cose che ha scritto Fede, le nepenti dovrebbero avere il substrato costantemente umido, non zuppo tipo sarracenia, e alla lunga mal sopportano i ristagni d'acqua nel sottovaso.
Assume, sometimes you are the pidgeon, but sometimes you are the statue...
Avatar utente
picol
Mod Leader
Mod Leader
 
Messaggi: 2379
Iscritto il: 18/04/2010, 17:38
Località: 0536 (MO)
Coltivatore: 26 apr 2009
Nome: Fabio

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda Roberto73 » 11/07/2017, 18:22

Per Fede.
La torba è quella bionda di marca Geolia, mischiata con argilla espansa, marca ValcoFert, in quanto non sono riuscito a trovare la perlite.
Per l'acqua, quella che mi pare migliore è quella proveniente da un deumidificatore. Ho provato qualche tempo ad usare acqua piovana raccolta da infiltrazioni, ma credo che si sia arricchita di qualche elemento dannoso, perchè metteva le piante in sofferenza.
Mi era stato detto che sia la Nephentes, che la pinguicula andavano nebulizzate con acqua.. ma per la posizione ove le avevo poste il terreno si seccava ed andavano in sofferenza; in particolare, nel vasetto di pinguicula vi erano tre esemplari e due sono morti.
La nephentes presenta alcuni ascidi secchi, dovuti ad una sera che avevo dimenticato di bagnarla... Ho visto che l'attuale sistemazione, a patto di annaffiare almeno tutte le sere, conserva le tre piante in buono stato.
Come dicevo, il mio peggiore problema attuale è la dionea...
Roberto73
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 16/06/2016, 9:38
Nome: Roberto

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda Roberto73 » 11/07/2017, 18:23

Comunque, grazie ad entrambi.
Roberto73
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 16/06/2016, 9:38
Nome: Roberto

Re: Sarracenie: consigli sulla coltivazione

Messaggioda Fede.Psnt » 11/07/2017, 19:30

L'argilla espansa non serve a niente ed è dannosa.
La torba che valori ha? Riesci a postare una foto del sacco?

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Fede.Psnt
Utente
Utente
 
Messaggi: 245
Iscritto il: 13/04/2017, 15:09
Località: Siderno (RC)
Coltivatore: 25 mar 2015
Nome: Federico

Prossimo

Torna a Sarracenie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron